Al termine di una settimana alquanto turbolente in casa Cdm Genova, con l’addio di mister Pinto e la panchina affidata a Michele Lombardo, torna finalmente a parlare il campo. La squadra biancoblù infatti oggi alle 14.30 al Paladiamante riceve la visita dei pratesi del San Giusto. Inutile dire che, accanto alla voglia di tornare a macinare punti dopo due brucianti sconfitte contro Pistoia e Poggibonsese, a tenere banco in casa Cdm è l’attesa per questo secondo esordio di mister Lombardo sulla panchina genovese.

«Emozione? No, non direi proprio – spiega mister Lombardo – Mi fa molto piacere, sono molto contento perché è un po’ un rimettermi in gioco dopo l’esperienza dello scorso anno. So benissimo però che stavolta la situazione è molto diversa perché so cosa ho in mano, che tipo di giocatori e che tipo di squadra ho a disposizione. C’è la giusta tensione prima di una partita importante, questo sì».

In questa sua prima settimana alla guida della squadra, il nuovo tecnico ha comunque già portato diverse novità, sia dal punto di vista tattico che tecnico. «Ho dato alla squadra tre linee guida principali, come sono sempre stato abituato a fare io stesso – conclude Lombardo – Ho già cambiato qualcosa a livello tattico mentre a livello tecnico ho già spiegato alla squadra quelle che saranno le mie scelte per il prosieguo del campionato».