Si è conclusa poche ore fa al Baiardo la cerimonia di consegna del Premio Gambaro, giunta all’importante traguardo della 40ª edizione.
Il prestigioso riconoscimento ogni anno dal 1979 premia le grandi eccellenze dello sport ligure: quest’anno il premio è stato consegnato alla storica società ligure di pallanuoto della Pro Recco.
Un premio allo sport, alla purezza e al sacrificio che si celano dietro ad importanti risultati e ai numerosi titoli nazionali e internazionali della società pallanuotistica ligure.
Ecco le motivazioni ufficiali della consegna del premio:
La Pro Recco è nella pallanuoto la squadra più titolata del mondo con 32 scudetti, 8 Champions League, 14 Coppe Italia e 6 Supercoppe Europee.
Difficile quindi trovare posto nella sua bacheca, a fianco di tanti trofei e riconoscimenti. Ma questo premio non vuole solamente celebrare la storia e i successi di una società che a buon diritto è “la pallanuoto” italiana, i suoi oltre 100 anni di attività e tutti i grandi campioni che ne hanno fatto parte. Con questo premio si vuole anche riconoscere la costanza, la fatica, la passione che guidano dirigenti, allenatori e soprattutto gli atleti di questo sport. Sono proprio gli sport cosiddetti “minori”, in un paese dove lo sport “maggiore” è il calcio, che ci danno la misura di un professionista sano, di un mondo dove i campioni sono un simbolo per il giovane praticamente e non solo per i loro stipendi o i loro followers. Per tutti questi motivi l’U.S.D. Angelo Baiardo è lieta di assegnare il Premio Gambaro 2019 alla Pro Recco, nella convinzione che i valori di questa gloriosa società siano anche quelli che muovono il nostro agire quotidiano, dalla prima squadra all’ultima leva dei Piccoli Amici
“.

La premiazione della Pro Recco, nelle persone di Stefano Tempesti e Arnaldo Deserti.

La Pro Recco è stata rappresentata da Arnaldo Deserti e il portierone dei liguri Stefano Tempesti, intervistato da Claudio Bianchi prima della premiazione:

Ed ecco le parole di Tempesti e Deserti durante la premiazione:

Le parole di Cristina Erriu, Pres. del Baiardo, prima della cerimonia di premiazione:

Cristina Erriu, Presidentessa Angelo Baiardo

Tra gli ospiti illustri sono intervenuti l’Assessore Ilaria Cavo e il Consigliere Stefano Anzalone:

E’ intervenuto anche Giulio Ivaldi, Presidente della FIGC Liguria:

Giulio Ivaldi, Presidente della FIGC Liguria

Ecco altre interviste agli ospiti dell’evento:

Giovanni D’Alessandro, dg Basko
Mister Baldi e Memoli, Baiardo,
Gianfranco De Ferrari, Presidente FIN nuoto

Presentati i programmi della 46ª edizione del Torneo “Angelo Rosso” e del 41º torneo internazionale giovanile “Città di Genova”. Ne ha parlato durante la cerimonia Roberto Erriu: