A tu per tu con CRISTIANO PELOSIN

Una stagione magica quella del giovane Cristiano Pelosin, esterno di destra e di sinistra classe 1997 del Moconesi, cresciuto all’Entella ed ex del Rapallo. Un’annata straordinaria e positiva come quella del Moconesi, che per la prima volta nella storia ha ottenuto il pass per la promozione in Eccellenza. Pelosin, arrivato a dicembre dal Rapallo, è diventato un pilastro dei biancorossi, un punto fermo che ha contribuito in maniera determinante al salto in Eccellenza della compagine levantina.

Ecco le parole di Pelosin: “Questa stagione resterà per sempre come un ricordo meraviglioso, un primo posto eccezionale e il gran merito è senza dubbio di mister Foppiano, che tanto mi ha voluto al Moconesi. Ringrazierò a vita il mister per l’occasione che mi ha dato, la squadra è molto giovane, un grande gruppo, una squadra che voleva delle rivincite e le ha avute sul campo. Ho lasciato il Rapallo dove mi trovavo molto bene come gruppo di ragazzi, come società, solo che non avevo troppo spazio, e allora ho preferito cambiare. Chiaramente il mister faceva le sue scelte come è giusto che sia nel mondo del calcio. Il Rapallo mi ha fatto crescere, ho avuto l’occasione di far l’esordio in prima squadra, in Eccellenza, e se ora sono qua ringrazio anche il club bianconero. E’ stata una scelta non facile, avevo voglia di mettermi alla prova in un’altra realtà, e ci sono riuscito. Il prossimo anno? Non lo so ancora, il mister Foppiano dice che sono confermato e ciò è fantastico per me, è un segno di grande fiducia nei miei confronti. IL mio ruolo esatto? Nasco terzino destro, ma mi sono adattato molto bene anche a sinistra, mi metto sempre a disposizione dei mister come è giusto che sia”.

A tu per tu con CRISTIANO PELOSIN