AGGIORNAMENTO PER ALLENATORI,ADDETTI DELLA SOCIETA’,DIRIGENTI E GENITORI

Siamo lieti di invitare la vostra società,i vostri tesserati e genitori facenti parte della società a queste due serate di aggiornamento e confronto organizzato dalla ASD Sampierdarenese e Fulgor Academy.

Giovedi 21 Giugno e Venerdi 22 Giugno dalle ore 20-2330 circa,presso il Circolo Cap di via Albertazzi 3 rosso,a Di negro,di fronte alla caserma dei pompieri e con disponibilita’ di parcheggio.

Due serate a cura del grande Daniele Litterio,mental coach professionista.

Mental Coach con Master in Programmazione Neurolinguistica, Sport Coaching e Team Coaching.

Ha affiancato decine di atleti e squadre sportive dilettanti e professionisti, nel raggiungimento dei propri obiettivi e nella formazione di Team di successo.

E’ anche Allenatore di Pallavolo di 3° e nella sua carriera ha ottenuto 13 promozioni in campionati Provinciali, Regionali e Nazionali e oltre 30 Titoli Giovanili, contraddistinguendosi per per una spiccata abilità nel costruire gruppi vincenti.

Da oltre 25 anni si occupa in prima persona o come formatore della gestione dei rapporti tra Associazione Sportiva e genitori, sviluppando una metodologia pratica ed efficace  per prevenire e risolvere le conflittualità, per ottenere collaborazione e disponibilità, per formare alla sportività.

www.coachabruzzo.it

Sentiamo spesso il bisogno di sottolineare che bisogna migliorare l’educazione sportiva,migliorare la comunicazione e risolvere i conflitti tra gli addetti ai lavori,creare dei gruppi che possano crescere condividendo momenti di sport e di crescita educazionale,in queste due serate avremo la possibilita’ di conoscere e nuovi percorsi e nuovi suggerimenti per crescere il bagaglio culturale per trovarsi pronti a risolvere le problematiche che durante l’anno ci capitano nelle stagioni sportive.

I temi trattati dal Daniele saranno molteplici e ricchi di spunti per tutte le figure che ruotano attorno la società,atleti,allenatori,dirigenti e genitori e sarà un motivo di confronto per spingere ad un miglioramento tutte le figure.
GIOVEDI 21 GIUGNO 
ore 20-2330
Una risorsa chiamata genitori
 
Da oltre quarant’anni sono presente nel mondo dello sport e questo mi ha consentito di osservare man mano quello che è stato il cambiamento nel rapporto genitori-figli in questo ambito e di conseguenza il modificarsi della relazione mondo sportivo (tecnici, dirigenti, staff)/ragazzi/famiglie.
Se fino agli anni ’80 la presenza dei genitori era sporadica e l’autonomia dei giovani atleti nel gestire lo spazio/tempo dedicato all’attività sportiva era praticamente assoluta anche nelle relazioni con allenatori e staff dirigenziale, nel tempo, senza qui analizzare le varie motivazioni, la presenza/attenzione dei genitori è divenuta man mano più incisiva, fino a volte a sostituirsi a quella che era l’autonomia relazionale dei propri figli.
Tale presenza, è bene ricordarlo, è stata anche favorita talvolta dalle stesse società sportive che oggi dipendono economicamente dal contributo economico derivante dalle quote e/o dall’utilizzo dei genitori per il trasporto degli atleti o anche nel ruolo di dirigenti.
Un genitore rimane pur sempre un genitore, con compiti educativi e di protezione molto differenti da quelli che hanno un allenatore o un dirigente.
Questo fenomeno, unito talvolta ad un’esasperazione delle aspettative o a una non chiara visione di ciò che lo sport debba trasmettere in chiave di valori e formazione ai ragazzi, porta sempre più spesso, purtroppo, ad una esacerbazione dei rapporti genitori/mondo sportivo con episodi di invadenza, intromissione, pretesa, aggressività.
Un enorme cambiamento quindi, cui al momento non pare avviarsi una fase di controtendenza.
E’ quindi intelligentemente inevitabile trovare un altro modo di relazionarsi con le famiglie al fine di continuare ad assolvere fino in fondo al compito formativo/educativo che appartiene al mondo dello sport.
Tale momento di formazione, della durata di circa due ore, è dedicato a tutte quelle figure del mondo dello sport che intendano mettersi in gioco, sviluppando un nuovo approccio relazionale con le famiglie che non si riduca semplicemente ad un foglio o un cartello con delle regole per genitori e ragazzi.
In particolare vengono sviluppati i seguenti temi:
 
– CAMBIARE PROSPETTIVA
– SVILUPPARE BUONE RELAZIONI
– ACQUISIRE CARISMA E AUTOREVOLEZZA
– ASSUMERSI LA RESPONSABILITA’ COMUNICATIVA
– CONDIVIDERE VISION, VALORI E OBIETTIVI
– DEFINIRE LE COMPETENZE E GLI SPAZI DI CONFRONTO
– LA CONTINUITA’ COMUNICATIVA
– L’USO DEI SOCIAL
– PREVENIRE E GESTIRE I CONFLITTI
VENERDI 22 GIUGNO 
ore 20-2330 

LA TUA SQUADRA RENDE PER QUELLO CHE TI ASPETTAVI?

Questa domanda continua a ronzarmi in testa da quando ho seguito la bella favola di John Shuster e della Nazionale Usa di Curling che ha vinto l’oro nel Curling nelle recenti Olimpiadi Invernali.

Una di quelle storie in cui il lieto fine premia con un’inaspettata vittoria la squadra che meno ti aspetti, soprattutto perché messa a confronto con altre apparentemente imbattibili.
Come accadde alla Nazionale di calcio della Grecia vincendo gli Europei nel 2004 (https://www.contra-ataque.it/…/la-leggenda-della-grecia-di-…).
O ancora più incredibilmente a quella danese richiamata a pochi giorni dall’inizio degli Europei nel 1992 (https://www.ilpost.it/…/lincredibile-danimarca-degli-europ…/).
La storia dello sport è piena di casi similari; talmente piena che accontentarsi di parlare di casualità sarebbe superficiale.

E allora, come puoi trasformare un gruppo di atleti in un Team Vincente facendo si che sia la SOMMA A FARE LA DIFFERENZA?

Concentrati e lavora su 4 aspetti:
1) OBIETTIVO COMUNE – fai in modo che l’obiettivo sia ben definito e che, se raggiunto, soddisferà i bisogni (pratici, economici, relazionali, emotivi di tutti i componenti.
2) REGOLE E VALORI – condividi con i tuoi atleti le regole e i valori di quello specifico gruppo e ottieni che tutti si impegnino nel rispettarli.
3) CONFRONTO – accetta e stimola il confronto; nello scambio di idee ognuno si sente partecipe e si impegna a contribuire. Nel confronto si cresce.
4) MUTUA RESPONSABILITA’ – non c’è squadra se non sviluppi con il tuo esempio e con esercitazioni mirate l’interdipendenza, la fiducia che ognuno può contare sull’altro, l’idea che “io ci sono e tu ci sei al massimo”.

Un seminario dedicato alla gestione del team in cui ti sperimenterai passo passo nei momenti fondamentali per costruire le basi di un gruppo vincente, sviluppando IDENTITA’, APPARTENENZA, FIDUCIA e apprenderai come definire unOBIETTIVO BEN COSTRUITO e come sviluppare MUTUA RESPONSABILITA’  in una squadra..

Per info ed iscrizioni…

-340-8891018

-347-1223166

-347-7518184

Costo delle due serate 20,00 euro

con sconto del 50% ai tesserati della ASD Sampierdarenese e Fulgor Academy

Sponsor della serata “Scurreria beer and bagel” di via Scurreria 22,il migliore Pub di Genova con le eccezionali birre europee,che offrirà il 10 % di sconto sulle consumazioni presentando la ricevuta del corso di aggiornamento.