Un episodio che sicuramente avrà uno strascico disciplinare quello accaduto oggi, a pochi minuti dalla fine del primo tempo della sfida fra San Giovanni Battista e Savignone, gara valida come posticipo della 29ª giornata del campionato di Terza Categoria.

All’improvviso, Yassine Nasma viene espulso per proteste dopo un contrasto falloso a centrocampo e perde la testa, colpendo l’arbitro Riccardo Dell’Imperio della sezione d Novi Ligure. La gara viene immediatamente sospesa ed ora la palla passerà al Giudice Sportivo che, oltre ad una grossa squalifica per il giocatore, comminerà quasi certamente la sconfitta per 3-0 a tavolino al San Giovanni.

«La società San Giovanni Battista e il proprio giocatore Nasma Yassine  – si legge in un comunicato ufficiale diffuso poco dopo l’accaduto dal vicepresidente Carlo Berrino – si scusano ufficialmente con il direttore di gara, la federazione, e la squadra avversaria del Savignone per l’increscioso episodio avvenuto al termine del primo tempo di gioco. In merito a quanto accaduto la società ha deciso di mettere fuori rosa il proprio tesserato a tempo indeterminato. Restiamo in attesa dei provvedimenti disciplinari della federazione, e per quanto riguarda la squalifica del nostro tesserato comunichiamo l’intenzione di non opporre nessun ricorso».