Damiano Tommasi ha anticipato di qualche mese la fine del suo mandato (novembre) – il terzo – e si dimette dalla carica di presidente dell’Associazione Italiana Calciatori: è successo nel corso dell’odierna riunione  del Consiglio Direttivo. Successione? Si apre la corsa: si è candidato già Marco Tardelli, ma nel frattempo sarà il vicepresidente vicario Umberto Calcagno ad assumere le funzioni statuarie sino alle nuove elezioni. Ecco la nota ufficiale apparsa sul sito dell’AIC:

«Damiano Tommasi si è dimesso dalla carica di presidente dell’Associazione Italiana Calciatori nel corso dell’odierna riunione del Consiglio Direttivo. L’avvocato Umberto Calcagno, vice presidente vicario, assumerà le funzioni statutarie fino alla data delle prossime elezioni. Il Direttivo ha rivolto a Tommasi i più sinceri ringraziamenti per il lavoro svolto in questi anni sottolineando l’impegno, la serietà e la dedizione con i quali ha rappresentato la categoria dei calciatori e delle calciatrici».