Finisce il primo allenamento e ALFREDO BENCARDINO, neo allenatore dell’IMPERIA, ci concede gentilmente la sua prima intervista come mister dei nero azzurri, grazie al contributo di FABIO MOLINARI.

Mister si ricomincia da dove aveva terminato:
“Si dopo tre anni in cui sono stato il Direttore Tecnico del’IMPERIA torno in veste di allenatore, sono innamorato di questi colori e non potevo dire di no. Ci sono ricascato. Mi dispiace per Valentino Papa che è stato un mio giocatore e per il quale nutro grande affetto.”

BENCARDINO ci svela un curioso retroscena:
“Già in estate avrei ricoprire questo ruolo, ero stato contattato dai dirigenti, ma non ritenevo fosse giusto nei confronti di BOCCHI, che avevo fortemente voluto alla guida dell’IMPERIA e che non era stato riconfermato.”

Il mercato è alle porte ci sarà qualche ritocco?
“Innanzi tutto devo capire la nostra forza. Mi servono tre settimane per capire bene la reale potenzialità di questa squadra. Molti di loro li conoscevo già, altri non benissimo. Quest’anno, per non creare turbative ho preferito non andare mai a vedere l’IMPERIA e quindi devo valutare bene la situazione. I giocatori partono tutti alla pari, poi decideremo con chi proseguire per centrare il nostro obiettivo”

Che sarebbe?
“Fare un campionato di vertice cercando di rimanere a ridosso dell’ALBISSOLA.”

Si dice che il primo rinforzo nel mercato invernale potrebbe essere BERTUCCELLI?
“Abbiamo già CASTAGNA il quale ha grandi qualità, dovrà solo giocare più spesso. Tra mal di schiena e squalifiche non sempre è stato presente, se inizia a giocare 4/5 partite continuative le cose potrebbero cambiare per noi.”

Ha già un modulo di gioco a cui si affiderà?
“Ho giocato con vari moduli e vinto dei campionati applicando schemi diversi, quindi non ne ho uno in particolare da seguire. Mi adatterò alle caratteristiche dei giocatori per cercare di trovare quello giusto per loro.”

TARABOTTO presidente del VADO ha detto che l’IMPERIA è la squadra più forte che ha incontrato, ma che non ha continuità. Cosa ne pensa?
“Sicuramente la squadra ha buone potenzialità, ma quando si perde 4 partite su 10 giocate è innegabile che qualche problemino ci sia. È’ necessario trovare continuità e poter schierare sempre la migliore formazione. Ho bisogno di tempo per capire chi siamo.”

Noi di DILETTANTISSIMO facciamo un in bocca al lupo a Mister BENCARDINO e lo ringraziamo per la sua estrema cortesia e gentilezza che ha avuto nei nostri confronti.