La Rabona, fresca vincitrice dei play off  salirà in Seconda Categoria. Grandi novità in casa rossonera con il presidente Massimiliano Solidoro è elettrizzato dalla fresca promozione dopo un solo anno dalla nascita di questa nuova realtà genovese. Nella foto sotto la foto della festa subito dopo la vittoria del play off di 3ª Categoria contro il Savignone

Partiamo dalle numerose novità per il campionato 2022/23.
Innanzi tutto il cambio della denominazione sociale che sarà: La Rabona Calcio Coronata.
Marco Scimone sarà il  nuovo Mister. Giovane ma già con molte esperienze fortunate , idee e tanta voglia di fare.
Nuovo anche il logo sociale  (creato dal Bomber Nicolò Rossetti) che il presidente Massimo Solidoro definisce: “bellissimo.”

La Rabona
La Rabona e il San Michele di Coronata uniranno le forze per costruire una scuola calcio a Coronata Village il responsabile sarà Franco Ruggieri. 
Con questa iniziativa le due società cercheranno  di dare un senso di appartenenza ai ragazzi del  quartiere che vestiranno questa maglia.

La Rabona ringrazia il Mister Emilio Buscema artefice di un capolavoro  nel guidare la squadra dalla 3ª alla 2ª Categoria in un solo anno.

Il presidente Solidoro dice di lui “Ottimo allenatore dal punto di vista tecnico, e bravo nel sopportarci. Gli faremo una proposta per rimanere in società” Poi Solidoro aggiunge “abbiamo fatto un grandissimo colpo di mercato con Alessandra Orsini che sarà la nostra segretaria.
Il nostro vice Presidente e bomber rimarrà con noi Filippo Musso.
Confermata l’intera rosa vincitrice dei play off formata da giocatori bravissimi ma soprattutto da persone speciali. Franco Bruzzone sarà ancora il DS e sarà aiutato da Luca Bruzzone , Filippo e Nico Vigo.
Ringraziamo il Baiardo per Moschillo e Cavalieri. (Un lusso per la categoria)
Mariano Pisano non sarà solo il videoreporter.
Gabriele Rossitto il miglior dirigente accompagnatore mai visto in un campo da calcio.
Ringraziamo gli amici della Genova Calcio che ci ospiteranno nel loro campo a Cornigliano.
Ovviamente faremo un po’ di mercato per non sfigurare.”