Banner
Banner
Home ARCHIVIO ARTICOLI Eccellenza Liguria
Finale Play Off: Castelnuovo Sandrà - Caperanese PDF Stampa
Scritto da Claudio Bianchi   
Domenica 13 Giugno 2010 15:01
Caperanese in Serie D!!!
Andata:  Caperanese - Castelnuovo Sandrà 3-2

Ritorno:  Castelnuovo Sandrà - Caperanese 1-1
Reti: Rei 56', De Battisti 79'

CATELNUOVO SANDRA':
Marini, Marchiella, Meneghelli, Macchero, Chieregato, Lonzar, Peretti, De Battisti(Cap), Caputi, Ballarini, Leardini.
A Disposizione: Puppin, Accordi, Perbelgini, Fasoli, Pettillo, Tomelini, Cassioni. All. Purgato

CAPERANESE:
Stancampiano, Ferrari, Bacigalupo, Dolce, Bratto (Cap), Mozzachiodi, Di Dio, Franca, Croci, Rei, Niang.
A Disposizione: Rovetta, Muzio, Cardillo, Giorgio, Nassano, Fabiano, Chiapperini. All. Celestini

- Castelnuovo del Garda (VR)
Nella gara di ritorno dello spareggio Play off di Eccellenza la Caperanese parte con il risultato favorevole dell'andata di un gol di vantaggio, e la concreta possibilità di essere la seconda ligure (solo la Sarzanese ci era riuscita prima) ad arrivare in Serie D dalla porta di servizio.

Pronti via e la Caperanese mena le danze dell'incontro.
Nel primo quarto d'ora, la formazione allenata da Celestini, non rischia nulla e si rende pericolosa con rapide folate offensive.
Poi i veneti incominciano a macinare gioco e a replicare ai liguri creando due pericolose azioni d'attacco. La prima al 33' quando Leardini scende sulla fascia sinistra, supera un paio di avversari e centra per due compagni liberi al centro area, ma Stancampiano legge bene l'azione e in presa bassa esce evitando guai peggiori.
Subito dopo Capitan De Battisti, sugli sviluppi di un'azione sulla fascia destra, crossa per Lonzar colpo di testa del numero 6 locale e palla che finisce a un paio di centimetri dal palo della porta di Stancalpiano.
Scampato il pericolo la Caperanese si riporta in avanti e crea l'azione più pericolosa del primo tempo. 
Di Dio innesca l'azione sulla destra e serve Croci che con una sponda aerea libera Niang il quale di testa conclude a rete, Marini con la punta delle dita devia in angolo e strozza l'urlo del gol in gola al giovane giocatore Caperanese.

Nella ripresa parte subito forte il Castelnuovo Sandrà e con due azioni si porta vicinissima al gol del vantaggio.
48': la conclusione di Leardini finisce fuori di un niente a Stancampiano battuto.
Due minuti dopo il neoentrato Cassioni liscia dal dischetto del rigore una invitante palla messagli a disposizione da Lonzar.
Come spesso capita nel calcio a un gol fallito fa subito seguito un gol subito. Minuto 56 França lavora una palla a centrocampo e scarica per Rei, che da posizione appena defilata sulla sinistra lascia partire un bolide a incrociare dai 30 metri di sinistro, che si insacca alle spalle dell'incolpevole Marini.
1-0 per la Caperanese e promozione ad un passo. Ora Il Castelnuovo Sandrà deve realizzare due reti per essere promosso.
Ora La Caperanese è più spigliata e va vicina al secondo gol con Croci in due circostanze.
Al 65' l'attaccate conclude al volo una bellissima azione corale, ma Marini compie un autentico miracolo andando a smanacciare la sfera sotto la traversa e mettendo la palla in angolo. Poi lo stesso Croci lanciato in contropiede spara addosso al portierone locale.
Si arriva così al 79' quando Cassioni riceve un lungo lancio dalle retrovie e fa spoda di petto per l'accorrente De Battisti la conclusione del capitano del Castelnuovo colpisce il palo e si insacca in rete, 1-1 e tutto come a inizio gara.
Poco dopo (83' minuto) la Caperanese rimane in inferirità numerica. Guaio muscolare per Di Dio che spedisce la palla fuori per essere soccorso. Lo stesso giocatore rientra in campo senza l'autorizzazione dell'arbitro, si becca il secondo giallo, e lascia i suoi in 10.
Ora per la Caperanese si fa dura.
Gli uomini di Celestini però non demordono e non rischiano più nulla fino alla fine della partita che termina al 96° minuto.

Questo risultato permette alla Veloce di essere promossa in Eccellenza, al Borgoratti di ritornare in promozione dopo un solo anno di 1^ Categoria e al Masone di salire dalla 1^ alla 2^ categoria.
Ultimo aggiornamento Lunedì 14 Giugno 2010 08:34
 
Banner
Banner