Banner
Banner
Home ARCHIVIO ARTICOLI Promozione A
Carcarese, Mirri: "Se la società non prenderà posizione mi dimetto" PDF Stampa
Scritto da Unplugged   
Lunedì 15 Novembre 2010 20:57
Il Vicepresidente della Carcarese Rodolfo Mirri potrebbe dimettersi dalla carica, se la società non prenderà una chiara posizione contro alcuni pseudi tifosi che a fine partita hanno insultato il dirigente con epiteti razzisti.
"Sono amareggiato per come alcune persone facironose si sono comportate contro la mia persona e contro la mia famiglia. 
Ieri allo stadio mio figlio ha pianto per le agressioni verbali che ho subito da alcune persone, 6 o 7 non di più, che mi hanno dato del terrone. Lo sport dovrebbe essere aggregazione e invece giornate come quella di ieri allontano dirigenti che come me investono tempo, enrgie e denaro per divertire e divertirsi."

Così esordisce Mirri che poi prosegue dicendo:
"Se la società non prenderà posizione contro questi soggetti io mi dimetterò. Bisogna avere il coraggio di isolare queste persone che ogni domenica ci fanno prendere delle multe per il loro deprecabile comportamento. A Cairo lo hanno fatto e sono riusciti a mettere alcuni tifosi nelle condizioni di non nuocere più."

Poi il vicepresidente conclude dicendo:
"La cosa che mi fa rimanere male è che per contestarmi mi hanno insultato in maniera razzista.
Mi chiedo perchè non lo abbiano fatto a settembre prima dell'inizio del campionato, quando tutti si complimentavano con me ed erano convinti che avessimo allestito una signora squadra.
Alzi la mano chi tra: tifosi addetti ai lavori, era del parere che la Carcarese non potesse competere per vincere il campionato. Possibile che nel giro di due mesi sono passato da persona competente a TERRONE? Mi auguro solo che dietro queste "TIFOSI" non si nascondano soggetti che mirino a screditare il mio buon nome." 
Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Novembre 2010 21:33
 
Banner
Banner