ASD LOKOMOTIV ZENA: la nuova realtà in terza categoria ecco come nasce

Come nasce l’ASD LOKOMOTIV ZENA?
Prima di dare la risposta è molto importante dire che questa è la bella storia di un piccolo club che si forma in una maniera del tutto casuale.

L’idea viene a FRANCESCO CAMICIA un giocatore che, come tanti, ha calcato per anni i campi di 2^ e 3^ categoria.
La passione nasce da bambino dove la fede lo porta a tirare i primi calci con la maglia del cuore del Genoa, poi Pegliese e Multedo fanno crescere, FRANCESCO CAMICIA che nel suo percorso calcistico incontra VINCENZO CARPINELLI, LUCA CANNIZZARO e GIUSEPPE CIARAVOLO ragazzi che, come lui, amano questo sport fantastico. Il CALCIO per loro è una passione comune e i quattro moschettieri nel passato hanno condiviso campionati della FIGC, ma anche tornei amatoriali fino a quando non decidono, qualche mese fa,  di iscriversi al campionato di 3^ categoria 2018/2019.

“Abbiamo deciso di iscriverci alla 3^ categoria di Genova con le nostre forze economiche perchè questo è un gruppo che ha diverse cose in comune: educazione sportiva, serietà, amicizia, voglia di stare assieme. Oltre a noi hanno abbracciato il progetto il portiere ADRIANO PACCAGNINI, l’attaccante LORENZO GHERSI, l’esterno MARCO FARINELLA e diversi altri ragazzi.
Cosi esordisce FRANCESCO CAMICIA che prosegue dicendo: “Il risultato è importante, ma non fondamentale. Intendiamoci in campo nessuno di noi andrà  per perdere o per non dare tutto quello che ha dentro. Cercheremo di disputare un campionato ambizioso, ma la cosa fondamentale per noi è quella di costruire un gruppo che abbia il piacere di stare assieme senza malumori e sopratutto che abbia voglia di divertirsi giocando a calcio. Il nostro campo di casa sarà il MORGAVI di SAMPIERDARENA e giocheremo le gare casalinghe la domenica alle 10.30.”

CAMICIA poi sposta il discorso su ciò che ancora manca:
“Siamo alla ricerca di un MISTER che abbia voglia di calarsi in questa realtà e il piacere di  allenare un gruppo di amici che, con serietà ed impegno, seguirà i suoi dettami tecnici e tattici. L’allenatore sarà fondamentale perché stabilirà in autonomia le gerarchie della squadra.
Ma il coach non è l’unica figura che stiamo cercando poiché avremo necessitò di individuare anche altre persone appassionate che svolgano il ruolo di dirigenti.”

Passando al capitolo squadra FRANCESCO conferma che il gruppo è ancora in formazione e dice:
“ Ci sarà anche la necessità di inserire un paio di giocatori almeno un portiere, visto che ne abbiamo solo uno, oltre ad un terzino o laterale difensivo e un difensore centrale marcatore”

Che obiettivi abbiamo?
“Partiremo sicuramente a fari spenti. Il nostro DOGMA è il seguente:
UN GRUPPO DI AMICI CHE VUOLE GIOCARE E DIVERTIRSI, MA … SEMPRE CON IMPEGNO MASSIMA SERIETÀ PER OTTENERE RISULTATO MIGLIORE IN CAMPO.
So che siamo un pò in ritardo per finire di allestire La Rosa 2018/2019 faccio questa affermazione perché: mentre altre squadre stanno per cominciare la preparazione e hanno già chiuso il mercato noi stiamo ancora cercando qualcuno. In un mese sarà difficile recuperare, ma restiamo comunque fiduciosi, perchè questo deve essere lo stimolo per ognuno di noi per dare il 110% e sopperire a queste lacune.”