Tira aria di big match al “3 Campanili” di Bogliasco perché domenica alle 15.00 i padroni di casa dell’Athletic Club ospiteranno il lanciatissimo Real Fieschi, secondo in classifica e grande sorpresa di questo primo scorcio di campionato in Promo B. Una supersfida delicata per entrambe, che metterà in palio punti pesanti per le zone alte della classifica.

«Sì – ammette anche Alberto Mariani, tecnico dell’Athletic – sarà davvero una bella sfida, dura per entrambe. Si affronteranno due squadre attrezzate e organizzate, che possono vantare entrambe ottime individualità. Mi auguro che alla fine ne esca una gara bella, piacevole, divertente e… positiva per noi!».

E’ sorpreso da questa grande partenza del Real Fieschi? «Scorrendo la lista dei giocatori, devo dire che sono una squadra completa in tutti i reparti: hanno un ottimo portiere, una difesa esperta, un centrocampo che sa unire al meglio qualità e quantità e poi, là davanti, hanno un giocatore come Jack Gandolfo che da anni ormai ha il brutto vizio di fare tanti, tanti gol. Forse, se proprio dovessi andare a trovare il pelo nell’uovo, potrei dire che magari hanno una rosa un po’ corta. Ma negli 11/12 sono davvero molto completi».

Veniamo invece all’Athletic: la vittoria di domenica a Borzoli vi ha permesso di agganciare il treno dell’alta classifica. «E’ vero, ma bisogna anche dire che la nostra è una classifica un po’ falsata. Prima di tutto ci mancano i tre punti conquistati e poi persi a tavolino nella prima giornata. Poi abbiamo ancora una gara da recuperare, quindi è una classifica che ad oggi non rispecchia veramente quello il nostro cammino. Stiamo facendo molto ma molto bene, la squadra sa quello che vuole e sa quello che voglio io da ognuno di loro. A questo punto, poi, diventa anche quasi inutile nascondersi: siamo obbligati a fare ancora una volta un buon campionato perché abbiamo un ottimo mix di esperienza e gioventù e siamo chiamati a far bene».