Confermarsi, nello sport, non è mai facile ma ancor meno lo è alzare l’asticella. Dopo un’ottima Coppa Italia in quel di Alghero e una prima tappa più che positiva a Viareggio, con i primi 4 punti subito messi in carniere, la Genova Beach Soccer torna dalla seconda tappa di Serie A con una salvezza matematica che ha i contorni dell’impresa storica.

A Lignano Sabbiadoro, i ragazzi di mister Chicco Ragni chiudono la pratica Bari con una tranquillità quasi disarmante ma, soprattutto, chiudono la pratica salvezza, lasciando proprio i galletti pugliesi a -10 in classifica a tre giornate dalla fine del campionato.

I cinque gol rifilati al Bari, segnati da Cammaroto, Grilli, Brunelli, Grosso e Oliviero (quest’ultimo con una rovesciata da vedere e rivedere…), oltre a mettere in cassaforte la salvezza matematica, permetteranno ai genovesi di presentarsi alla terza e ultima tappa del campionato con la tranquillità di chi può anche rischiare qualcosina, avendo già fatto ampiamente il proprio dovere. Appuntamento fra solo 5 giorni a San Benedetto del Tronto.

Ma la storia, questi ragazzi, l’hanno già scritta…