BELIN CHE MELE!

E’ lo striscione che appare in gradinata e che semplifica molto l’attuale stato di salute della squadra inserita nel girone D della seconda categoria genovese, che rappresenta MELE splendido paese sulla strada che porta al Passo del Turchino.

Abbiamo sentito il Mister GABRIELE MILITE al quale chiediamo:

Il Mele sta facendo un grande campionato quale è il segreto?
“Nessun segreto stiamo andando bene perché ci stiamo  divertendo, sia al sabato che in allenamento vedo un bel gruppo che sta bene assieme dentro e fuori dal campo. Pur non avendo ambizioni di vittoria finale mi sono reso conto che la squadra merita la posizione che ha raggiunto in classifica e sono certo che possiamo fare ancora meglio. Ci piacerebbe rimanere al 4° posto che equivale a giocare i play off. Possiamo farcela perché non abbiamo grandi pressioni.

Anche in coppa Liguria stiamo facendo bene abbiamo raggiunto le semifinali (risultato storico per il Mele) assieme ad altre tre squadre del nostro girone. Tutto questo per dire che il girone D, in cui siamo inseriti, è sicuramente molto difficile e il livello si è decisamente alzato. Puoi perdere con chiunque e vincere con chiunque.”

Per il mercato avete qualche obiettivo?
“No perché abbiamo diversi infortunati da recuperare che possono essere determinanti per il futuro, anche se va dato atto a quelli che hanno giocato sino ad oggi, di essere  stati decisivi e all’altezza di chi non è potuto scendere in campo. Di fatto abbiamo una rosa di titolari e non esistono riserve. Quindi stiamo bene come siamo.”

Soddisfatto anche del gioco?
“ Si perché anche quando non siamo riusciti ad ottenere il risultato positivo abbiamo praticato un gioco che mi ha soddisfatto segno che i giocatori stanno facendo molto bene e applicano in campo quello che proviamo in allenamento.”

Sei sorpreso che alcune squadre partite per fare un tipo di campionato importante siano un po’ attardate?
“Come dicevo il livello si è alzato e non ci sono grosse differenze tra le squadre nel nostro girone. Davanti a tutte, sulla carta ma anche nella sostanza, metto il San Desiderio e il Mura Angeli che al momento è l’unica formazione che può tenerle testa e sopravanzarla,  lo ha dimostrato sul campo a suon di risultati dimostrando di essere una splendida realtà.  

Poi ci sono molte squadre attrezzate come Campi e Rossiglionese che pensavo potessero fare bene sin da subito e che ritengo possano tornare in una classifica a loro più consona. Noi, per capire chi siamo dovremmo aspettare la prossima settimana, che si preannuncia di fuoco: Domani affronteremo il Libraccio, poi il recupero con il San Desiderio, sabato prossimo il Pontecarrega, che attualmente ci precede, ed infine chiudiamo il girone di andata giocando contro, l’ Atletico Quarto. Dopo queste partite potremo capire il nostro valore.

E’ importante fare punti, ma ancora di più lo è fare una prestazione che ci permetterà di verificare se possiamo competere contro queste corazzate, tenendo presente che, nel caso in cui non dovessero arrivare i risultati, abbiamo tutto il girone di ritorno per recuperare e rimanere nella posizione che attualmente occupiamo e che ci piacerebbe mantenere.”

EHHH si è proprio il caso di dire :
”BELIN CHE MELE!”