Busalla: Matarozzo lascia “lascio delle persone meravigliose” il giocatore è ufficialmente sul mercato 

Matteo Matarozzo difensore del Busalla dice addio alla sua vecchia società:
“Vado via a malincuore, ma le mie motivazioni non erano più le stesse. Sono uno che ha sempre dato il 100% ed essendo uno che dagli altri pretende il massimo, non potevo rimanere in un gruppo di persone straordinarie che ho conosciuto ed apprezzato in questi 5 anni. Lavorando a Chiavari e dovendo andare a Busalla per allenarmi la mia motivazione era venuta meno, non avevo più l’entusiasmo di un tempo. non è colpa di nessuno, ma per me il calcio è un divertimento che costa sacrificio.”

Quindi è un problema di distanze?
“No è un problema di motivazioni mie, nel senso che potrei ritrovare gli stimoli adeguati anche in una squadra che è più distante, ma che mi faccia tornare l’entusiasmo di un tempo. Di sicuro se arriveranno delle proposte le prenderò in considerazione, non farò una valutazione di categoria, ma di stimoli.

Come è stato l’addio con i Busalla?
“Emozionante il saluto che mi è stato dedicato nell’ultimo allenamento e non me la dimenticherò mai. Tutto questo va oltre il calcio loro mi hanno dato tanto, qualcuno ha anche pianto. Ripeto persone e società che non dimenticherò mai, persone vere che hanno significato molto per me per la mia crescita di uomo.”

Matteo Matarozzo difensore classe 1989 ha vestito anche le maglie di  Sestrese, Derthona (Foto sotto nella stagione 2009/2010)

prima si arrivare a Busalla nel campionato 2013/2014 quando la squadra militava in Promozione.
Alla riapertura delle liste invernali Matteo Matarozzo sarà ufficialmente sul mercato.