Franz Laoretti Direttore Generale della CAIRESE è indignato dall’articolo uscito ieri su un quotidiano locale savonese e dice:

“Noi della Cairese siamo arrabbiati per le accuse che ci sono state mosse. Abbiamo già denunciato e avvisato la Federazione di quello che è avvenuto e sicuramente se ne occuperà la procura federale. Con la società Cairese stiamo valutando di tutelare il nostro buon nome nelle sedi opportune. A noi non interessa conoscere la fonte di tale affermazioni l’importante che lo sappia il giudice che verrà incaricato di indagare sull’argomento in questione.”

Ma cosa è successo? Ieri è uscito un articolo nel quale si affermava che la Cairese avesse ricevuto un premio a vincere contro il Vado nell’ultima giornata di campionato. La classifica è corta (Vado 60, Rivarolese 59, Cairese 56, Imperia 54) e un eventuale pareggio o sconfitta del Vado potrebbe avvantaggiare la Rivarolese che scavalcarebbe o appaiarebbe il Vado in testa alla classifica. Laoretti nella sua disamina prosegue dicendo:

“Noi siamo la CAIRESE con 100 anni di storia alle spalle conditi da tradizioni sportive e da successi importanti e non vogliamo essere accostati ad eventuali illeciti sportivi. La partita con i Vado per noi ha un valore storico, così come riuscire a rimanere davanti all’Imperia, ma sopratutto dal punto di vista del risultato noi abbiamo delle motivazioni importanti perchè vincendo potremmo agganciare la Rivarolese e avere la possibilità di giocare i Play off nazionali per andare in Serie D. Il presidente ha fatto degli investimenti e il pubblico ci ha sostenuto per tutto il campionato e secondo qualcuno, noi potremmo scendere in campo pensando di non avere le motivazioni adeguate? La Rivarolese a sua volta giocherà una partita difficile in trasferta ad Albenga senza diversi titolari e affronterà gli ingauni  che dovranno necessariamente vincere per essere certi di non disputare i play out salvezza. In un campionato bello e combattuto, come mai negli ultimi anni si è visto, è normale cercare di vincere la partita di domenica prossima per non lasciare nulla di intentato. Tutto questo ci amareggia, pretendiamo rispetto che è quello che noi diamo sempre a tutti.”

Per la cronaca si giocherà al campo sportivo Rizzo ore 15.00, noi di dilettantissimo ci saremo come sempre.