Calcetto, il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora fa marcia indietro.

Contrariamente a quanto dichiarato nei giorni scorsi, il calcetto non riprenderà il 25 giugno. L’autorizzazione era già comparsa nella Gazzetta Ufficiale, ma ecco il fulmine a ciel sereno: intervistato da Fanpage.it, Spadafora dice che non è possibile mantenere la distanza di sicurezza, come suggerito dal ministro della Salute Speranza. Resta la lecita perplessità se fossero necessarie settimane di discussioni e l’intervento del Ministro della salute per capirlo. Queste le dichiarazioni del Ministro Spadafora:

“Questi sport non riprenderanno neanche il 25 giugno con certezza, il Ministro Speranza ha ritenuto che non si potesse venire meno alle due regole che valgono per tutti i cittadini, ovvero il distanziamento sociale e la mascherina. Gli sport di contatto non consentono di rispettare queste due regole. Oggi per andare in un supermercato, o per viaggiare in treno, noi chiediamo agli italiani di mantenere il distanziamento sociale e di portare la mascherina. Non possiamo consentire che soltanto per fare attività sportiva di base queste misure di sicurezza vengano evitate. Quindi non sappiamo ancora quando ci sarà il via libera agli sport di contatto”.

TORNA ALLA HOME DI DILETTANTISSIMO