E’ senza dubbio, da sempre, il girone più competitivo e livellato verso l’alto, ma in questa stagione rischia di essere minato anche dagli altri tre raggruppamenti di Prima Categoria, che vantano parecchie corazzate.
Per quanto riguarda il girone A, quello che unisce le province di Imperia e Savona, senza dubbio i team più attrezzati sono parecchi, a partire dall’ALASSIO, matricola terribile, di mister Amedeo Di Latte, ex portierone della Sampdoria nei primi anni Novanta.
Massima attenzione all’OSPEDALETTI di Sanremo, con i vari Espinal, Farsoni, Sturaro (classe 1995, ex Taggia e Sanremo, fratello minore dello Stturaro di Juventus e Genoa) e Cadenazzi, quest’ultimo quando rientrerà. La SANSTEVESE di mister Notaro ha poi tutte le carte in regola per lottare per un posto al sole dei play off, idem la GOLFODIANESE.
Nel savonese, l’ossatura del CELLE è da paura, idem lo SPERANZA e sopratutto il QUILIANO di mister Pusceddu, che in estate aveva tentato persino Johnny D’Asaro, poi finito al Varazze e cercato anche dal Baiardo.