Filtra uno spiraglio di cauto ottimismo (non vogliamo ancora parlare di speranza…) in casa Cdm Genova per le condizioni del ginocchio di capitan Hugo De Jesus. L’infortunio rimediato sabato pomeriggio nella gara contro il Sant’Agata, stando ai primi accertamenti effettuati dal giocatore brasiliano, potrebbe non essere grave come sembrava in un primo momento.

«Parlando con il medico – spiega lo stesso De Jesus – siamo un po’ più ottimisti rispetto alla prima visita svolta. Sembra che il legamento crociato del ginocchio possa essere ancora integro e che la lesione possa interessare in realtà il collaterale o il menisco».

Adesso che il ginocchio si è sgonfiato un po’, De Jesus dovrà ovviamente sottoporsi ad una risonanza magnetica per valutare con esattezza l’entità del danno e la sua esatta posizione ma questo primo e parziale sospiro di sollievo è comunque una buona notizia.

«E’ un ginocchio sul quale i medici erano già intervenuti qualche anno fa – riprende il giocatore biancoblù – operandomi proprio al crociato e quindi dobbiamo andare a valutare con attenzione le condizioni generali. Sicuramente, la mia stagione purtroppo finisce qui ma, se il problema fosse meno grave del previsto, sarebbe già un bel passo avanti. Incrociamo le dita…». E noi le incrociamo con te, Hugo!

La squadra intanto si è allenata anche ieri sera alla palestra di Borzoli, dove sabato alle 15.00 scenderà in campo per la finale d’andata dei playoff contro l’Olimpia Regium. Sotto la guida attenta di mister Michele Lombardo, la Cdm ha potuto “affilare gli artigli” in vista del primo atto, che potrebbe già dire molto sul destino dei genovesi in questi playoff. Massima attenzione, naturalmente, su Andrea Ortisi. L’ex-Augusta infatti dovrebbe rientrare a tutti gli effetti a disposizione di mister Lombardo per questa doppia finale e, con lui, anche il grande contributo che potrà dare in termini di gioco e di esperienza.