Nonostante il clima ancora decisamente invernale, sui campi della “Coppa Città di Genova” di calcio a 7 inizia a fare caldo. La competizione sta cominciando ad entrare nel vivo e, a cinque giornate dalla fine della regular season, i punti iniziano a pesare doppio. Vediamo allora com’è la situazione nei due gironi.

Nel girone A, prosegue del tutto incontrastato il dominio dei campioni uscenti dell’Athletic Albaro (nella foto), primi in classifica a punteggio pieno con 36 punti all’attivo. Nulla ha potuto il Deportivo Ponente nell’ultima giornata e alla fine la vittoria è andata a Torcasso e compagni per 9-3. Alle spalle degli albarini, giornata di riposo per il Caignan San Gottardo, fermo a 24 punti dopo il rinvo della gara contro i Medici in Focus. Vittoria senza troppi patemi per il Cogoleto che batte il Crocefieschi, aiutando così involontariamente anche la Burlando, vincente per 2-1 sul Lanterna. Tre punti preziosi quelli della Burlando, perché le permettono di scavalcare proprio il Crocefieschi ed abbandonare così l’ultimo posto in classifica. 

Nel girone B, invece, la lotta è un po’ più serrata anche se il distacco fra la capolista Rossiglionese e lo Sporting Ketzmaja resta di 6 punti. Con la squadra bianconera fermata dal rinvio del proprio match contro il Pio Bove, lo Sporting ne approfitta per avvicinarsi almeno momentaneamente, battendo con un 3-2 a domicilio il Bavari. Non ne approfitta invece il Real Marinero, che resta terza forza del girone: perde 5-4 in casa del Deportivo Loo Sven Vath ed ora rischia di vedersi scalzare dall’ultimo gradino del podio nel caso l’Old Borgo riesca a far punti nella sfida contro il Campo Ligure, anch’essa rinviata per neve. A completare il quadro, la sconfitta interna del Fegino per mano delle Teste di Quezzi per 6-4.

Da non dimenticare però che, in questa classifica del girone B, ci sono diverse squadre con una o anche due gare da recuperare, il che potrebbe davvero stravolgere la classifica. In particolare, nutrono speranze soprattutto Old Borgo,Campo Ligure, Bavari, Teste di Quezzi e Pio Bove, con due gare a testa da recuperare. Una ciascuna invece per la capolista Rossiglionese e per il Deportivo Loo Sven Vath.