Svolta clamorosa quella avvenuta nel pomeriggio: Jerry Meledina ha rassegnato le dimissioni dal ruolo di allenatore del Little Club. La decisione arriva ancor prima che inizi non solo la stagione ma addirittura la preparazione in vista del prossimo campionato e, come racconta lo stesso ex tecnico della Praese, sarebbe il frutto di una lunga riflessione.

«Purtroppo in questo periodo ci sono state tante voci sul mio conto – spiega lo stesso Meledina – legate ad una possibile fusione del Little Club con un’altra società dilettantistica della quale per correttezza non faccio il nome. Tutto questo ha portato l’ambiente Little Club a non raggiungere la serenità societaria di cui una squadra di calcio in primis ha bisogno. Ultimamente, dopo gli addii del Bomber Akkari, del centrocampista Zani e del difensore Beninati, la società e il suo D.S. non hanno fatto nessun acquisto e/o trattativa per addivenire ad una sostituzione di questi giocatori, considerando anche il fatto che molti altri, o per scelta societaria o per scelta loro, si dovrebbero essere già accasati in altre società. Visto e considerato che siamo alla fine di Giugno, quando la maggior parte delle squadre ha già formato la rosa per la prossima stagione calcistica, tutto questo mi ha lasciato molto perplesso e deluso dell’atteggiamento che la società ha avuto nei miei riguardi. Prima di essere allenatore, per quanto mi riguarda bisogna essere uomini ed avere dei principi che sono il mio credo: LEALTA’ e RISPETTO DELLA PERSONA. In questo momento pertanto sono uno dei tanti Allenatori in cerca di una società seria con un progetto nel tempo, che creda nelle mie capacità e in quelle dei miei collaboratori».

Si conclude quindi, dopo appena una ventina di giorni e ancor prima di cominciare davvero, l’avventura di Jerry Meledina sulla panchina del Little Club.