A Beppe Saffioti DS del Cogoleto non è piaciuto l’atteggiamento tenuto in campo dal direttore di gara Sig.Emanuele Lorenzo Del Panta della sezione di Imperia:
“Premetto dicendo che abbiamo perso e meritato di perdere e che l’arbitro non ha avuto influenza nella dinamica di gara e risultato, ma l’educazione che ha avuto con noi non mi è piaciuta. Non si può dire a un giocatore che chiede spiegazioni se è cieco a parti invertite uscirebbe il cartellino rosso per il giocatore.
Ma questo non è stato l’unico episodio che mi ha innervosito. Per fortuna tutti i componenti della squadra in campo hanno tenuto una condotta esemplare e non hanno replicato alle provocazioni di un arbitro che già in passato, quando ero al San Gottardo, avevo avuto modo di notare che avesse questi modi provocatori e poco educati, contro il via Dell’Acciaio finita 5/4 e con la Sampierdarenese al Morgavi con la stessa arroganza.

Purtroppo sono sempre i soliti e sopratutto questi vanno a svilire il compito dei suoi colleghi che invece svolgono molto bene le loro attività arbitrali. Sono deluso dal fatto che queste persone non vengano fermate o che non ci sia qualcuno che vedendo i suoi arbitraggi gli insegni ad avere un atteggiamento consono con chi scende in campo, chi sta in panchina e con chi segue da dirigente. Ovviamente se avessi vinto avrei soprasseduto su questo atteggiamento, ma mi rendo conto che è sbagliato perché per migliorare è necessario criticare anche quando le cose ci vanno bene dal punto di vista del risultato