Un giocatore che, per l’Eccellenza, è un vero e proprio lusso: questo è Stefano Pondaco. Un lusso che, per quest’anno, potrà concedersi solo il Rapallo di mister Davide Marselli. Il difensore mancino, classe ’89, dopo l’iter nelle giovanili della Sampdoria che l’ha anche portato a conquistare, da capitano peraltro, uno scudetto e una Coppa Italia Primavera, ha girovagato per mezz’Italia calcando i campi della Serie C, arrivando a collezionare un centinaio di presenze con le maglie di Portogruaro, Lucchese, Virtus Entella e Mantova. Poi la decisione di scendere in Serie D, con la maglia della Fezzanese nel gennaio del 2016, contribuendo in maniera determinante alla salvezza dei verdi.

Adesso, ecco una nuova ed avvincente sfida: apportare quel tasso di esperienza e di qualità che tutti si aspettano da lui anche al Rapallo, per raggiungere l’agognata salvezza.