Con l’ultima giornata della regular season ormai alle porte, le venti partecipanti alla seconda edizione della Coppa “Città di Genova” hanno da tempo iniziato a fare i conti per capire quale potrà essere il loro destino nella fase finale. Ma come si svolgerà? Abbiamo dato un’occhiata al regolamento, pubblicato sul sito ufficiale della Delegazione di Genova della Lnd e consultabile cliccando qui.

In sostanza, ad accedere alla fase finale saranno le prime sette classificate di ciascun girone. Le prime tre classificate di ogni girone verranno rimescolate fra loro e andranno a comporre i due cosiddetti Gironi d’Elite: la prima del girone A con la seconda del girone B e la terza del girone A, la prima del girone B con la seconda del girone A e la terza del girone B.

Le altre, dalla quarta alla settima di ogni girone, si scontreranno invece nei playoff, secondo questo schema: 4A-7B, 5A-6B, 6A-5B e 7A-4B. Le quattro vincenti delle sfide, si sfideranno fra loro fino a decretare le due squadre vincenti dei playoff che andranno a scontrarsi con le partecipanti ai Gironi d’Elite.

Prenderà così il via il vero tabellone finale. Le vincitrici dei playoff sfideranno agli ottavi di finale le terza classificate al termine dei due Gironi d’Elite. Le vincenti di queste prime due sfide affronteranno nei quarti le seconde dei gironi d’Elite e, infine, le vincitrici troveranno sulla loro strada le prime classificate dei gironi d’Elite, che quindi avranno il vantaggio di scendere in campo direttamente in semifinale.

 

Le due vincitrici delle semifinali, ovviamente, si affronteranno nella finalissima che decreterà chi potrà iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione, succedendo così all’Athletic Albaro, vincitrice lo scorso anno della prima edizione.