Domani al Federico Boero di Molassana si affronteranno, per la semifinale di coppa Italia: MOCONESI e GENOVA CALCIO una sorta di rivincita dell’ultima giornata di campionato dove i genovesi hanno espugnato il Cristoforo Colombo di Ferrada di Moconesi.

“Domenica meritavamo sicuramente di più chi ha visto la gara lo può testimoniare” così il mister del MOCONESI MAURO FOPPIANO che prosegue dicendo:

“Loro sono una squadra importante, ma noi non siamo stati inferiori. Poteva finire in qualsiasi modo, ma hanno vinto loro con Secondelli che è stato il migliore in campo. Come squadra siamo molto inesperti, io compreso, ho a disposizione una rosa giovane e competitiva, domenica ho chiuso la gara con 4 fuori quota in campo.
Purtroppo abbiamo dovuto rinunciare, poco prima del campionato, a due giocatori di un certo peso ed esperienza come: Raggio Garibaldi e Mattia Bacigalupo (giocatore quest’ultimo da 6/7 reti a campionato) senza nulla togliere a Moraglio e Bartoletti, che li stanno sostituendo benissimo, ma non hanno la loro esperienza.”

Poi il discorso scivola sulla partita di domani il mister dice:
“Siamo prontissimi e cercheremo di giocare la nostra partita. Applicherò il turnover e ci saranno dei cambi. Rispetto a domenica scorsa giocheranno diversi giovani. La semifinale di coppa Italia è un traguardo importante, ma il nostro primo obiettivo rimane la permanenza in categoria. L’ho detto anche ieri nello spogliatoio, chi scenderà sul terreno di gioco dovrà dare il massimo, non partiamo battuti anche se i favori del pronostico non sono per noi.”

FOPPIANO poi torna sul campionato:
“Facciamo prestazioni all’altezza e raccogliamo meno di quello che meritiamo.
Siamo una squadra imprevedibile, gli unici a portare via un punto all’Albissola. A Imperia abbiamo fatto una gara gagliarda. A chi mi chiede se gioco per il punticino rispondo in questo momento del campionato cerco i tre punti su ogni campo, poi il punticino potrà servire a marzo o aprile per la salvezza per il momento cercheremo di dare filo da torcere a tutti.”