Dopo un campionato di Promozione comandato dall’inizio alla fine e una storica salvezza in Eccellenza, le strade del Molassana e di Corrado Schiazza si separano. L’incontro fra l’allenatore e la società è servito a chiarire le posizioni di entrambe le parti e, alla fine, di comune accordo, si è deciso di non rinnovare il rapporto.

«E’ stata una scelta condivisa – ha commentato il diesse rossazzurro Fabrizio Barsacchi – Lui ci ha palesato quelle che erano le sue opinioni per la prossima stagione e la società ha fatto altrettanto. Abbiamo così potuto rilevare che le aspettative non coincidevano più e la decisione non poteva che essere questa. Naturalmente,  mister Schiazza va il nostro ringraziamento per il lavoro svolto».

Adesso però ci sarà da pensare al futuro e capire quale potrebbe essere la figura giusta per la panchina del Molassana. «Chiunque verrà – ha proseguito Barsacchi – dovrà essere un allenatore che sappia comprendere e accettare quella che è la dimensione Molassana, che rende impossibile andare a cercare top player sul mercato ma richiede che i giocatori vengano cresciuti direttamente all’interno del nostro settore giovanile».