Abbiamo contattato telefonicamente Cristiano Rossetti che non conferma l’Indiscrezione sul suo futuro al Rapallo Rivarolese. Ma neppure smentisce: «In questi giorni mi hanno contattato diverse squadre tra queste non c’è stato il Rapallo Rivarolese».

Sapendo della amicizia che ti lega sembra strano che non vi siate mai sentiti, in questi giorni, con il Direttore Mario Abbatuccolo?

«Si, ci sentiamo due o tre volte a settimana, ma siamo amici. Le nostre famiglie si frequentano anche al di fuori del calcio».

Quindi stai dicendo che non avete mai parlato di Rapallo Rivarolese o San Cipriano?

«Si, è chiaro che abbiamo parlato anche di questo. Ma in modo accademico, come fanno due amici».

Hai ricevuto tante richieste. Al San Cipriano cosa hai detto?

«Che dopo 6 anni, forse è giunto il momento di provare altre strade. Con loro sono sempre stato benissimo. Mi hanno coccolato, viziato. Per me sono e rimarranno una famiglia. Però è giusto che uno possa avere un progetto di crescita. Non ne faccio una questione di categoria, potrei anche rimanere in 1ª ma ho la necessità di avere lo stimolo di provare nuove realtà, rimettermi in discussione… se poi fossero anche categorie più importanti, tanto meglio. Spero che il vostro articolo sia di suggerimento, e che Mario mi chiami in veste ufficiale, e non da amico».

Dicendo questo Rossetti, non può fare a meno di fare una risata. Poi torna serio e aggiunge:

«So che Abbatuccolo ha sempre ha le idee chiare. Assieme abbiamo vinto un campionato al San Cipriano, e conoscendolo può accadere che questa vostra indiscrezione lo possa avere indispettito e per partito preso gli faccia fare altre scelte, a prescindere».

I nostri indizi portavano all’attuale tecnico del San Cipriano, ma non abbiamo nessuna conferma ufficiale. Attendiamo dunque comunicazioni dalla società, che in questi giorni prenderà le sue decisioni.

 

 

Torna alla Home di Dilettantissimo