EDOARDO GROSSO si accorda con la SANGIOVANNESE, squadra di Serie D che qualche anno fa dal, 2000 al 2011, ha disputato stabilmente campionati di Lega pro vincendo anche lo scudetto nel 1999/2000 del campionato Dilettanti (attuale Serie D).

Edoardo Grosso aveva salutato circa un mese fa la Genova calcio senza avere una squadra alle spalle.

“Sono rimasto particolarmente deluso dal fatto che da oltre un mese nessuno mi abbia contattato del calcio dilettantistico ligure. Quast’anno più che mai le squadre si affideranno al giovane in porta oppure a portieri esperti che arriveranno da fuori regione senza pensare che anche qui ci sono portieri di un certo livello che però vengono considerati da squadre da fuori Liguria”

In effetti dopo circa un mese di attesa, la proposta è arrivata ed è stata accattivante. Alla SANGIOVANNESE si sono ricordati delle grandi doti di Edoardo Grosso, e dei suoi trascorsi prestigiosi (Sampdoria, Livorno, Pontedera, Valenzana, Figline, Bassano, Montichiari tra le altre).
La Sangiovannese sta compiendo una campagna acquisti ambiziosa per fare un campionato di buon livello in Serie D, cercando di migliorare la 9a posizione dello scorso campionato. Oltre a GROSSO la squadra Toscana si è già aggiudicata le prestazioni sportive di Marco Pezzati difensore centrale all’occorrenza esterno destro e di Tommaso Piantini classe 1997 prelevato con la formula del prestito dal Livorno – dove ha giocato nella Primavera – ma ha già all’attivo un campionato di Eccellenza giocato da titolare con la maglia del Figline.

Grosso era finito nel taccuino del duo mercato azzurro Perpignano – Carabellò che hanno convinto il portierone a trasferirsi a San Giovanni Valdarno, squadra che è tra quelle vicine a CLAUDIO LOTITO, patron di LAZIO e SALERNITANA, con in piedi il gemellaggio con la SANGIOVANNESE.