Sabatini, Corrado, Ruvo. Chi sara il prossimo allenatore dei Verdi di FEZZANO?

Il presidente IVAN STRADINI conferma i contatti da noi segnalati e aggiunge ne abbiamo sentiti anche altri (ZUCCARELLI? FIGAIA?) e aggiunge in settimana dovremmo incontrarci con il consiglio direttivo e decidere con chi procedere alla guida tecnica. I nomi da voi fatti sono tutti reali, ma non abbiamo ancora deciso.
Sono ancora deluso e amareggiato dell’incredibile finale di stagione che ci ha visto retrocedere in quella maniera. Non me ne sono ancora fatto una ragione e questo mi ha portato a posticipare la ripartenza della stagione 2017/2018. Di sicuro vorremmo fare un campionato di un certo livello. Nel fine settimana inizieremo a formalizzare qualche decisione.”

Il presidente STRADINI chiude la conversazione facendo una simpatica battuta:
” Però voi ne sapete sempre di più di noi nel senso che qualche giorno fa mi è stato detto che avrei incontrato una persona, mentre io non ne ero a conoscenza.”

A noi risulta che al momento le quotazioni di GABRIELE SABATINI sono decisamente in rialzo. L’ex tecnico del LIGORNA è molto apprezzato e conosciuto anche per aver diretto con sapienza in ECCELLENZA il MAGRA AZZURRI. In questo momento l’allenatore che ha portato in salvo il LIGORNA in Serie D appare il favorito numero 1.

MARCO CORRADO fino a qualche giorno fa l’ex tecnico del REAL VALDIVARA sembrava l’indiziato numero uno a sedere sulla panchina della FEZZANESE. Poi gli eventi che hanno portato al divorzio tra SABATINI e il LIGORNA lo hanno fatto passare in seconda posizione.
CORRADO, che aveva fatto benissimo in ECCELLENZA in queste due stagioni, era stato contattato anche dalla GENOVA CALCIO che poi ha scelto PODESTÀ.

ALBERTO RUVO è l’outsider di questa corsa a 3. Partito a inizio stagione tra le fila del RAPALLO, squadra con la quale si è lasciato prima ancora di iniziare il campionato, RUVO era poi andato in Toscana ad allenare, ma sono ancora vivi i ricordi delle sue imprese alla guida del VALLESTURLA che porto alle finali nazionali di ECCELLENZA per la promozione in serie D contro il Trento