Come ogni settimana mettiamo la storia di alcuni svincolati ECCELLENTI e dopo il portiere ROBERTO BELLORO oggi è la volta di CRISTIAN FIORITO, professione ATTACCANTE classe 1983 è una punta di peso in grado di fare reparto da solo e permettere ai centrocampisti di inserirsi per andare a rete. Ottimo finalizzatore FIORITO lo scorso campionato è stato determinante nella salvezza del CELLE LIGURE in Promozione Girone A e dice

“dopo la stagione della mia rinascita sportiva sono di nuovo un atleta pronto e soprattutto integro fisicamente volevo fare un ringraziamento speciale al CELLE LIGURE, a mister DAVIDE PALERMO e il suo staff che hanno creduto in me quando nessuno scommetteva su un giocatore che, senza polemica né presunzione, ha giocato in quasi tutte le categorie (3ª esclusa) facendo sempre la sua parte. Gliene sarò grato a vita. Come ho detto ringrazio la società del Celle nella persona di ALBERTO PESCETTO, un amico vero che mi ha aiutato dentro e fuori dal campo. Che dire, sono triste nonostante la riconferma devo lasciare, per motivi personali extracalcistici, questo gruppo di Uomini di persone vere che mi sono state vicine e mi hanno rigenerato in questo periodo per me difficile. Mi rimboccherò le maniche e mi rimetterò in gioco come sempre.”

Cristian Fiorito, 36 anni bomber di razza che nel corso della propria carriera ha preso a pallonate i portieri di mezza Liguria segnando caterve di gol con le maglie di: Pontedecimo, Bolzanetese, Mignanego, Sestrese, Polis, Ligorna, Corniglianese, Rivasamba, San Cipriano, Lagaccio, Varazze, Pro Recco, Cartusia, Campomorone, Via dell’ Acciaio, Campese, Albissola, Sant’Olcese, Marassi, Campi. Con alcune di queste squadre ha vinto dei campionati con altre ha ottenuto salvezze impensabili.
FIORITO oltre al presente pensa anche al futuro quando tra qualche anno appenderà le scarpette da calcio al chiodo:

“quest’anno ho deciso di partecipare al corso allenatori, nel futuro non mi dispiacerebbe rimanere nel calcio come allenatore. Tutto questo mi da stimoli positivi e non vedo l’ora di ricominciare per giocare le ultime stagioni da protagonista in campo”

Noi pensiamo che affidarsi a CRISTIAN FIORITO sia un grosso affare. Lui potrebbe diventare il FABIO QUAGLIARELLA dei DILETTANTI e risultare il futuro capocannoniere del prossimo campionato: atleta integro, che ha 36 anni, grandi motivazioni e un ottimo bagaglio di esperienze in ogni Categoria.

Questa una delle sue affermazioni in in post sul suo profilo FACEBOOK

Se dovessi darmi un soprannome direi che IL LOCO mi calza a pennello. Si mi riferisco a Martin Palermo, il giocatore che, insieme a Batistuta, ho sempre adorato. Solo chi è Loco (matto) può vincere nel calcio e nella vita. Io non sono ricco, ma sono un vincente e di solito quelli come me nel calcio moderno, e anche nella vita comune di tutti i giorni, danno un po fastidio. Io me ne frego e vado avanti a testa alta, come sempre contro tutto e tutti .Minxxia oggi come sono caricoooo😂😂😂😂