E’ un buon inizio quello della Genova Beach Soccer che torna dalla prima tappa della Serie A 2019 in quel di Viareggio con due vittorie (contro Licata e nel derby contro la Virtus Entella) e una sconfitta (contro NoName Nettuno).

Quella di ieri sera è stata, oltre che una gara vera e tirata, anche una sorta di festa per il beach soccer ligure. La GBS parte un po’ col freno a mano tirato, anche perché i chiavaresi lottano su ogni singolo pallone, riuscendo anche a passare in vantaggio. I ragazzi di Chicco Ragni segnano con Raso e due volte con Cammaroto ma, nel terzo tempo, i biancocelesti tornano nuovamente avanti, trovando il 4-3 con un’autorete un po’ fortunosa e poi allungano addirittura sul 5-3.

Il doppio svantaggio non basta però a tagliare le gambe alla Genova Beach Soccer e, nel giro di pochi secondi, l’uno-due di Edo Grosso rimette in equilibrio il match. Da cineteca il secondo gol, con una splendida rovesciata.
Si va così ai supplementari durante i quali però non succede nulla e quindi servono i rigori e, ancora una volta, a fare la differenza ci pensa Alessandro Giovinazzo.

Dopo i gol di Gandolfo (1-0 Entella) e il pari di Cammaroto, il portiere genovese si ricorda che BatMan non è mai una comparsa ma sempre un protagonista e così BatGiovi vola a neutralizzare prima il penalty di Pane, con Brema che segna il 2-1 Gbs, e poi anche quello di Mai, consegnando la vittoria ai ragazzi di mister Ragni.

Due vittorie quindi, una piena contro Licata e una ai rigori contro l’Entella, valgono un bottino di 4 punti che spedisce l’ultima in classifica, il Bari, a -7 visto che i galletti pugliesi sono a -3 in classifica dopo la rinuncia a disputare la Coppa Italia. Chi ben comincia, insomma, è a metà dell’opera, un’opera che proseguirà dal 5 al 7 luglio con la tappa di Lignano Sabbiadoro.