Quattordici giorni, un pallone, qualche camionata di sabbia da far invidia a Rimini o Riccione, 5 giocatori per parte e tanta voglia di divertirsi. Questi sono gli ingredienti fondamentali che verranno miscelati, dall’11 al 24 giugno prossimi, alla Beach Arena di Busalla per la 5ª edizione della Liguria Beach Soccer Cup, il torneo di beach soccer organizzato dalla Genova Beach Soccer che ha visto stamani la sua presentazione ufficiale presso la sala riunioni del Figc-Lnd di via Dino Col.

A dare il benvenuto, ovviamente, i padroni di casa Giulio Ivaldi, presidente del comitato regionale Liguria, e Stella Frascà, delegata provinciale di Genova.

«Sono contento – ha detto Ivaldi – perché la Lega Dilettanti vuol essere partecipe a 360° del movimento calcistico, sotto qualunque sua forma e questo è un tipo di calcio che si sviluppa in una regione come la nostra, costituita al 90% da spiagge, quindi è davvero impensabile che proprio noi non ci siamo. Sono poi contento del fatto che abbiamo già due squadre che stanno andando bene e ad entrambe auguriamo di andare sempre più avanti. C’è la volontà di far bene e di crescere. Per far questo abbiamo bisogno di persone che abbiano il piacere di darci una mano nell’organizzazione, un po’ come questi ragazzi che hanno voglia, grinta, carica ed entusiasmo. Sarebbe bello poi se anche le altre provincie riuscissero ad allestire una loro squadra, così da poter pensare in futuro di creare un torneo regionale di livello».

«Contenta per questo evento che è stato organizzato – gli ha fatto eco Stella Frascà – e credo che possa nascere ottima collaborazione con questa società perché odo per far crescere tutto il movimento dilettantistico e insieme si può andare molto lontano».

Ma la grande novità di quest’estate è proprio il fatto che la Genova Beach Soccer ha finalmente una casa: a Busalla, più precisamente a Sarissola, infatti, è stata allestita la nuovissima Beach Arena, un campo a misura regolamentare con tanto di tribuna e spazi che verranno utilizzati per gli spogliatoi, il ristoro e le attività collaterali (della quale vedete uno scorcio nella foto di quest’articolo). Questo è stato possibile grazie alla collaborazione con il Comune di Busalla, rappresentato stamani dall’assessore allo sport Fabrizio Fazzari, e con la società Calcio Vallescrivia 2010, con il vicepresidente Pietro Teglia che ha speso parole d’elogio verso questa nuova iniziativa.

«E’ una collaborazione nata quasi per caso – ha spiegato Teglia – attraverso soprattutto le amicizie nate sui campi, ma noi del Vallescrivia abbiamo nel nostro Dna questa vocazione al “fare rete” con altre società sportive ed anche con altre realtà di discipline diverse dal calcio. E così, quando ci hanno proposto di collaborare con la Genova Beach Soccer ho subito detto di sì. Eravamo anche incuriositi dall’idea di costruire un campo da beach a Busalla, nel cuore dell’appennino ligure, e quindi ci siamo gettati a capofitto in questo progetto, quasi per scherzo all’inizio. Oggi però siamo pronti per iniziare con tornei di beach soccer, volley, rugby, basket e chi più ne ha, più ne metta. Saranno due mesi intensi! Ma sarà anche una nuova grande opportunità per tutti i ragazzi della nostra valle perché la nuova area della Beach Arena sarà un vero e proprio punto d’incontro per i nostri ragazzi, in un ambiente sano, dove fare sport e stare assieme». 

Con la realizzazione della nuovissima Beach Arena, Busalla si è guadagnata il plauso di tutto il movimento beach soccer della Liguria ma l’assessore Fazzari vuol dividere giustamente il merito con tutti quelli che hanno reso possibile questo traguardo. «Noi ci abbiamo messo il luogo – ci ha raccontato l’assessore – ma va detto che i ragazzi della Genova Beach Soccer e del Vallescrivia hanno fatto il resto quindi è soprattutto merito di quest’interazione positiva se si è giunti ad una realizzazione in tempi record di questa Beach Arena. A Busalla spesso si scherza parlando di “Busalla Beach” e allora ci siamo detti “Perché non provare a trasformarla in una situazione positiva?”. E così abbiamo fatto, scommettendo sulla possibilità di fare sport in un’area verde bellissima, con tutti i servizi che Busalla può offrire. E se la cosa dovesse funzionare, come ci auguriamo, Busalla potrebbe tranquillamente arrivare ad ampliare la propria offerta sportiva».

«Finalmente abbiamo una casa – ha poi concluso un raggiante Nicolò Rossetti, co-fondatore della Genova Beach Soccer – Tutto questo grazie al Comune di Busalla e alla collaborazione con il Vallescrivia Calcio, una bellissima vasca di sabbia dove praticheremo tutti gli sport su sabbia. Il nostro sogno è stato finalmente coronato e non vediamo l’ora di partire. Lunedì inizieremo con le prime partite della Liguria Beach Soccer Cup, che ha ripetuto il grande successo delle scorse edizioni, raccogliendo ben 12 squadre iscritte, ma con anche tante squadre giovanili. Finalmente in un’arena vicina a casa, per un’altra edizione da record. Se penso a come siamo partiti soltanto 5 anni fa, con un torneo organizzato quasi per scherzo, è davvero da non crederci. Quello di quest’anno sarà veramente un torneo indimenticabile, soprattutto per la cornice che ci aspetta, con un campo regolamentare, in una cornice verde splendida e con un’intera valle che non aspetta altro che di vederci all’opera».

A luglio poi per la Genova Beach Soccer partirà l’attività agonistica vera e propria, con gli allenamenti (ovviamente sulla sabbia della Beach Arena di Busalla) e con la partecipazione alla Serie B nazionale, con l’obiettivo di staccare il biglietto per la Serie A del prossimo anno. E c’è anche il primo nome dell’organigramma: quello del nuovo allenatore, una vecchia conoscenza del calcio genovese.

«La prima grande notizia è che torniamo in campo dopo 2 anni – ha proseguito Nicolò Rossetti – con la squadra che è rimasta ferma per il semplice motivo che, nel beach soccer, senza un campo regolamentare dove allenarsi, il livello è così alto che non puoi pensare di prendere parte a un campionato nazionale. Adesso che l’abbiamo, abbiamo però scelto di ripartire dalla base, quindi dalla serie B, ma una città come Genova ha bisogno di una squadra nel massimo campionato e quindi il nostro obiettivo non può che essere provare a fare subito il salto in A. Ne approfitto per annunciare anche il nostro nuovo allenatore, che sarà Enrico Ragni, ex tecnico del Bogliasco ma soprattutto grande appassionato di Beach Soccer e persona adatta al nostro spirito, anche per la sua giovane età. Sicuramente ci darà un grande entusiasmo. Lui e il diesse sono già al lavoro per allestire la rosa della squadra poi ci avventureremo nella nuova stagione, che partirà con il torneo “Valenti” alla Beach Arena di Viareggio dal 9 al 15 luglio e poi con i playoff di Serie B, dal 26 al 30 luglio a Napoli, dove ci giocheremo l’accesso alla Serie A, sperando di coronare il sogno di guadagnarsi la promozione nella massima categoria».