GENOVA CALCIO: novembre fondamentale per capire chi siamo

Dopo quasi un terzo del suo percorso, il campionato di Eccellenza è sempre più incerto ed avvincente. Tra le squadre partite con gli onori dei pronostici per la vittoria finale avevamo messo la Genova calcio che attualmente è in testa alla classifica assieme alla rivelazione Pietra Ligure.
Abbiamo sentito il DS Enrico Ascheri che analizza il campionato della Genova Calcio e dice:
“Siamo molto belli da vedere, ma dobbiamo diventare più cinici, abbiamo una percentuale bassa di realizzazione rispetto alle occasioni gol che creiamo.
Abbiamo sbagliato 1 sola partita contro la Sammargheritese, dove abbiamo meritato di perdere, ma abbiamo perso 5 punti pareggiando e perdendo due gare che meritavamo di vincere e se quando tutto gira bene perdi così tanti punti, tutto può diventare difficile..”

A questo l’obiettivo diventa vincere il campionato?
“E’ da vedere, al momento il nostro obiettivo è quello di arrivare tra le prime cinque del campionato, è chiaro che saranno importati le prossime partite prima dell’apertura del mercato invernale, dipende con quanti punti ci arriveremo, solo lì potremo capire se alzare la nostra asticella e puntare alla vittoria finale o se fare un campionato di vertice togliendoci delle soddisfazioni.
Le prossime tappe si chiamano Moconesi, Busalla e Imperia,  sarà il campo a dare il suo verdetto, lo scorso anno ad esempio abbiamo perso tanti punti con squadre che sono arrivate dietro di noi. Con il Magra Azzurri che è retrocesso abbiamo ottenuto 1 punto su 6 disponibili, quindi come vedi non è mai facile in più quest’anno il campionato è decisamente livellato e tutti possono perdere o vincere con chiunque, non esistono partite dal risultato scontato.”