Gianni Siri, il veterano della panchina, che vanta parecchie promozioni in carriera (la prima fu con la Corniglianese, poi Valdivara e Sampierdarenese, Leivi doppia, alla sua ventesima stagione nelle prime squadre ed otto nelle squadre giovanili, per un totale di 524 panchine nei grandi). Mancano appena sei vittorie in campionato per arrivare al successo numero 300.
Nel frattempo si aggrega al gruppo valligiano il brasiliano Carlos, ex della Caperanese, un pupillo di Gianni Siri, una seconda punta di indubbio valore. In vista della prima uscita con la Calvarese il prossimo 23 agosto, Siri preferisce partire a fari spenti.
“Incomincio il 17 agosto, ho trovato una bella società ed anche il sindaco Sergio Aveto mi ha fatto un’ottima impressione, con gente molto umile, sono reduci da una annata con tante aspettative. Ora andiamo con i piedi per terra. Non parliamo di vincere il campionato, ma tutti sanno cosa voglio dai miei ragazzi, voglio regalare tante emozioni a questa società per come mi hanno accolto. Non abbiamo ancora concluso il mercato. Sono fiero di allenare il Bargagli senza promettere nulla. Ci alleneremo tre volte alla settimana dal 17 agosto, puntiamo ad una buona preparazione con il preparatore Luciano Chiavarini ed il mio vice Marco Punzo”.

Di Andrea Bazzurro