A nome del Consiglio Direttivo del C.R. Liguria e mio personale formulo i più cari Auguri di Buon Natale e di un 2017 ricco di Buon Calcio a tutti Voi Dirigenti che giornalmente operate con passione e competenza in favore dello sviluppo del nostro amato Sport. Un saluto ed un Augurio caro a tutti i Tesserati, ragazze e ragazzi, che calcano i nostri campi di calcio. Ai carissimi amici Presidenti Regionali AIA, Fabio Vicinanza, ed AIAC, Ugo Maggi, un pensiero grato e riconoscente per l’aiuto e la collaborazione che mi offrono giornalmente. Un abbraccio forte forte ai Delegati Provinciali e Locale ed a tutti i Loro collaboratori, ci aspetta un 2017 molto impegnativo ma il Consiglio Direttivo è fiero di poter contare su di Loro. In ultimo al Presidente Federale Carlo Tavecchio, al Presidente L.N.D. Antonio Cosentino e al Presidente del S.G.S. Vito Tisci, oltre ai più cari Auguri di Buone Feste, garantisco il massimo impegno di questo Comitato a perseguire sul territorio ligure gli obiettivi di politica federale che saranno da Loro via via indicati. A presto.

Colgo l’occasione per ringraziare di cuore coloro che, con i diversi mezzi di comunicazione, hanno voluto farmi pervenire congratulazioni ed auguri a seguito della mia recente elezione. Ho cercato di rispondere a tutti ma certamente non ci sono riuscito per tutti. Ringrazio veramente di cuore, Vi posso garantire che questi attestati di stima sono stati per me una cosa grande, spero di riuscire a meritarli nei prossimi mesi. Un abbraccio a tutti.

Nell’intento, già più volte annunciato, di aprire un dialogo diretto e costante tra le Società ed il Comitato, si porta a conoscenza di tutti che è stato aperto l’indirizzo e-mail crliguria.presidente@lnd.it attraverso il quale le stesse Società potranno inoltrare direttamente problematiche che ritengono di dover portare all’attenzione del Presidente. Si tratta di aspetti non di carattere organizzativo – gare, tesseramenti ecc. – ma di carattere generale che provvederò giornalmente a monitorare, approfondire e formulare risposte, spero, le più esaustive possibili.

Il Presidente

Giulio IVALDI