Dopo l’annuncio ufficiale della fine dell’attività agonistica della Stella Sestrese, abbiamo ricevuto le dichiarazioni di alcuni dei giocatori del gruppo storico della Stella e, molto volentieri, le pubblichiamo integralmente:

«La STELLA Sestrese 💚💙⭐️ ha deciso di abbandonare l’attività agonistica. A distanza di una settimana dalla notizia ufficiale, arrivano i saluti dei giocatori più rappresentativi, che seguono le dichiarazioni dei giorni scorsi del mister e del presidente Margiotta.

Parole non scontate, piene di affetto, passione, amicizia, per un gruppo semplicemente speciale, che ha rappresentato davvero un’eccezionalità nel nostro calcio dilettantistico.

MASSIMO D’ALOISIO, il Capitano 🔝
“Tutto è iniziato 10 anni fa quando ero alla Campese e Margiotta mi ha chiesto di andare nel sestri 2003 .. lui era ancora allenatore.. io un pivello.. C’erank giocatori veri come Puppo, Bordo, Milighetti, Profumo, Lembo.. gente che anche in allenamento non tiravano mai indietro la gamba.. e io che sono una bella testa ho rischiato più volte di prendere dei “Pattoni”… poi è arrivato anche Bosco, Luca Ferrando, Mistrali e da lì iniziava un nuovo gruppo che poi è diventato piano piano con altri ragazzi questo gruppo meraviglioso .. in questi 10 anni ci ho lasciato legamenti crociati, menischi, spalle rotte per questa maglia e anche qualche soldo.. ma quello che ho fatto l’ho fatto con il CUORE 💚💙.. ho conosciuto UOMINI prima che giocatori che poi sono diventati amici veri.. questi ultimi due anni sono stati qualcosa di indescrivibile .. abbiamo vinto un campionato e raggiunto una salvezza con mille difficoltà.. ho vinto solo un campionato e l ho vinto a 34 anni.. ma ne vale 10! E allora un GRAZIE a Tutti.. il pres Margiotta che per me è come un secondo padre..Tatti.. Colacchi e Ubri sempre a darci una mano.. Lorenzoni.. Crispoldi e la Sandra per le loro cene..il mister Pino allenatore e persona fantastica sempre pronto a darti un consiglio giusto.. il vice Mazzarello sempre presente con grande passione.. Un grazie a Franco e Marco Pesce per quello che hanno fatto per noi in questi anni, e poi ci sono “LORO” ..I MIEI compagni di mille battaglie.. dedicare due parole per ognuno di loro starei qua due giorni interi..e perché no.. gli avversari.. che chi nel bene e nel male mi hanno dato qualcosa sia in positivo che in negativo e mi hanno fatto crescere.. e un grazie in particolare ad Andrea, ho conosciuto una persona meravigliosa, un Amico vero, e abbiamo condiviso in prima persona le gioie e i “problemi” di questa NOSTRA società. Mi mancherà tutto questo.. Mi mancherà la Stella ⭐️… quella Stella che però mi porterò nel cuore e tatuata nella pelle per tutta la vita.. 
il CAP💚💙”.

ANDREA CATANIA, il Direttore 👔
“Avevo già detto tutto, con il cuore, nelle settimana scorse. Ora è arrivata l’ufficialità e con il passare dei giorni sale il magone ma anche la consapevolezza che questa è la decisione giusta, più di così non si poteva fare e questo è il momento giusto per chiudere in bellezza. Abbiamo stravinto due anni fa il campionato, la scorsa stagione l’impresa salvezza è stata ancora più grande, abbiamo fatto il massimo. Eravamo, siamo un gruppo di amici che in campo superavano ogni difficoltà grazie al cuore e al profondo legame che avevamo, noi ragazzi, presidente, dirigenti e mister. Abbraccio il mio presidente Giorgio, il mio mister Pino, e il mio capitano Massimo che si è dimostrato un Amico vero in questi anni, una delle cose più belle e vere che mi lascia questa avventura. Tutti mi hanno lasciato qualcosa di grande. I ricordi indimenticabili di questi 7 anni sono tanti, ma se proprio devo voglio parlare non per forza del risultato del campo. Sono un po’ particolare io, ho un cuore un po’ debole e una memoria fotografica…per quello le prime cose che mi vengono in mente sono il palo della luce del campo del Lagaccio, a cui sono stato incollato per la tensione per 95’ interi il giorno in cui abbiamo vinto con l’Oregina lo scontro diretto che valeva di fatto il campionato, ricordo poi le bellissime scale che dal campo portato allo spogliatoio dello stadio dell’Alassio, dove in coppa abbiamo fatto una grandissima partita contro han corazzata e poi c’è stato un sentito terzo tempo, ricordo i derby vinti (tanti, ogni anno contro chiunque perché questo Gruppo difficilmente quando c’era da battagliare si tirava indietro, con la pioggia, con il sole o sotto la luna, differenza non ne esisteva, quando c’era da battagliare noi eravamo pronti), ricordo qualche colpo (anche di troppo) la dietro insieme al mio compagno di battaglie Jack su tanti campo sparsi per Genova e non (Fegino, Quarto, Torriglia, Begato, Caperana per esempio), alla fine siamo sempre usciti a testa alta e con qualche livido come giusto che sia, ricordo la mattina della vittoria del campionato contro il Mura Angeli, quando alle 7 ero già sotto casa del capitano e poi con le bottiglie nascoste siamo andati al campo. Ricordo i festeggiamenti per il campionato che sono andati avanti due mesi, tra fumogeni, serate, cori, fuochi d’artificio, cose pazzesche. Dispiace solo non aver festeggiato con il pulmino di Tatti, ma ci rifaremo in futuro. Ricordo la vittoria in 8 contro 11 (!) a Quarto, ricordo la vittoria di quest’anno all’esordio in Prima sul campo della corazzata Isolese, sembravamo gli Indiani contro l’esercito, alla fine hanno vinto gli indiani perché il calcio è anche questo. Ricordo i miei “bimbi” con i quali scherzare e “insegnare” con il sorriso era qualcosa di spontaneo. Ricordo i mirti e liquori alla liquirizia con il mio amico e bomber Marco, con il Giocatore Vero Davide e gli altri, fino a mezzanotte da Koppa. Ricordo le due-tre diete all’anno del nostro capitano. A ricordarci saranno anche i baristi dei campi di Genova, perchè soprattutto loro dopo le partite ci accoglievano con entusiasmo. Noi eravamo questi. La Stella non la dimenticheremo, così come queste grandi amicizie. Il calcio ha perso un bel gruppo, sicuramente. Ora speriamo presto di poter presto annunciare di proseguire magari con qualcuno di noi ancora per qualche anno in un altro gruppo e società seria, con lo stesso entusiasmo, passione e l’unico obiettivo possibile: divertirci. 
“È il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha reso la tua rosa così importante” si diceva così nel Piccolo Principe, ed è questo che mi rende sereno e orgoglioso per quanto sono riuscito, nel mio piccolo, a contribuire in questi anni: BRILLA SEMPRE NOSTRA STELLA ⭐️💚💙”.

DAVIDE FERRANDO, il Giocatore ⚽️
“Quando due anni fa arrivai alla Stella sapevo che avrei trovato un grande gruppo e una grande famiglia ma non immaginavo così tanto…
Ero appena arrivato, la settimana prima dell’inizio del campionato eravamo tutti a mangiare la pizza dal nostro amico Koppa. Avevo fatto pochi allenamenti saltando le ultime due settimane perché ero in vacanza. Margio e Pino mi chiamano da loro… mi siedo in mezzo a loro e dico subito: per domenica nessun problema, vengo a vedere la partita in tribuna o se serve vengo in panchina. E loro: pensavamo di farti giocare davanti alla difesa se ti va bene… E da lì sono iniziati due anni di gioie e divertimento, in un gruppo davvero speciale. Il mio primo ringraziamento va proprio a Margio e a Pino. Loro ci hanno messo l’anima e avrebbero sempre accontentato tutti, persone troppo buone. 
Ringrazio tutto lo staff dirigenziale che ha portato la Società avanti fino al possibile e forse anche un po’ oltre. E ovviamente ringrazio tutti i ragazzi che si sono dimostrati compagni fantastici, che insieme hanno formato un gruppo unico.
Come mi ha insegnato un “mio ex” allenatore, a volte per vincere non bastano solo gambe e testa, ci vuole tanto cuore. E questo gruppo aveva davvero tanto cuore 💚💙, quello che ci ha permesso di vincere l’anno scorso e soprattutto ci ha permesso di salvarci in una stagione difficile come questa, perché è nei momenti più complicati che si vede un grande gruppo. 
Il cuore della Stella non sparirà mai. 
Possono sparire le società ma i ricordi e i rapporti tra i compagni rimangono per sempre”.

MATTIA CASU, la Magia 💫
“Il mio compagno Andrea qualche giorno fa ha saputo spiegare con una frase quello che il mondo Stella ha significato per tutti noi.
Una famiglia straordinaria, un gruppo di persone, di uomini veri che hanno sempre lottato insieme con tenacia e determinazione per onorare al meglio questi colori.
Ho dei bellissimi ricordi di questi sette anni, in primis il Campionato vinto l’anno scorso che è stata una grande impresa, la salvezza quest’anno da neopromossa dove tra mille difficoltà non abbiamo mai mollate, le diverse partite che hanno avuto un sapore speciale e che ti restano impresse nella mente per il cuore e la grinta con cui le abbiamo giocate, e spesso vinte.
Quelle partite che inizi a sentirle la settimana prima, quando ti accorgi che non stai indossando soltanto una maglietta. Stai indossando un sentimento.
Mi mancherà non vedere dentro il campo durante una battaglia gli occhi dei miei compagni.
Mi mancherà non poter più giocare per persone di grande spessore come Mister Pino Catania, il nostro leader, Giorgio il nostro Presidente che è una persona d’oro, Fabio Mazzarello che ha messo nel suo lavoro una passione incredibile, i dirigenti da Cola a Ubri, Franco e Marco Pesce, il presidente Sciortino, passando per Tatti, Lorenzoni, Bruno, Cesare e tutti quelli che hanno sofferto, gioito e vinto insieme a noi.
Abbiamo nel nostro piccolo scritto un pezzetto di storia, una storia di un calcio mosso più dalla passione che dagli interessi, dal senso di appartenenza piu che dal denaro. 
Sono fiero e orgoglioso di aver fatto parte di tutto questo. 🔝
“PER TANTI MAGARI NON AVEVAMO NIENTE, MA DI FATTO NOI AVEVAMO DAVVERO TUTTO”
Forza Stella, sempre ⭐️💚💙”.

FRANCESCO LAUNI, Superman Frank 🇺🇸
“Caro presidente Giorgio, siamo arrivati al termine di questa avventura ma quello che non terminerà mai sono i risultati le amicizie i litigi tutto quello che in questi 4 anni siamo riusciti ad ottenere quello rimarrà per sempre …trovare le parole giuste in questo momento non è facile ma come ogni cosa ha un inizio ed una fine in questo 4anni ho scoperto che nel calcio non servono nomi non servono grandi aspettative servono solo un gruppo di 20-30 amici, giocatori, mister, dirigenti, che quando scendevano in campo davano tutto alla causa …sono sicuro che i momenti passati insieme nessuno di noi se lo scorderà sono stati anni dove siamo riusciti a conoscerci tutti quanti parlare in particolare di qualcuno non è facile perché bene o male tutti hanno lasciato qualcosa in questi 4anni ….caro presidente sono sicuro che nonostante le nostre debolezze un domani forse proprio adesso che in estate si vedono meglio alzeremo lo sguardo al cielo e troveremo una stella ⭐️💚💙 che brilla più di tutte ecco presidente noi siamo quelli comunque andrà a finire….meglio essersi lasciati che non esserci mai incontrati…grazie a tutti i compagni non voglio citare in particolare qualcuno perché per me siete dei fratelli acquisiti ecco cosa era la stella un gruppo di amici pronti a tutto pur di continuare la nostra passione quella di veder rotolare una sfera siamo questi e niente più…..vi voglio bene tutti ….mai dimenticherò quello che abbiamo passato …grazie presidente”.

GIACOMO REVELLO, The Wall 🚫
“Io faccio parte di questo stupendo gruppo da quando eravamo ancora Sestri 2003, e passati tutti questi anni posso solo essere fiero di quello che abbiamo costruito dentro e fuori dal campo. Ho incontrato dei veri amici in questi anni .Il Sestri e la Stella non erano semplici squadre di calcio, ma erano una famiglia dove tutti ervamo accomunati dalla passione per il calcio! Voglio ringraziare tutti quelli che in questi anni ci hanno supportato e aiutato, ma il mio grazie più sentito è rivolto al presidente Giorgio Margiotta, il mister Pino Catania, tutti i dirigenti e ovviamente tutti i compagni di squadra con i quali ho “lottato” per tutti questi anni! Ricorderò sempre questa esperienza calcistica con orgoglio e soddisfazione, grazie di tutto !!! 💚💙💚💙”.

MARCO PARISI, il nostro Bobo 💪🏻
“Per me che ero abituato a cambiare quasi una squadra all’anno..questa STELLA ha rappresentato qualcosa di fantastico e indimenticabile. Ho fatto qui due anni, ma di fatto ne avrei fatti altri 5-10. Sapevo di andare a far parte di un GRANDE GRUPPO, ma con il passare del tempo ho capito che questo Gruppo era davvero fatto di UOMINI, AMICI e GENTE SPECIALE!. Voglio ringraziare e abbracciare tutti. In particolare con grandissimo affetto il presidente Giorgio, persona splendida. Il mister Pino, di cui ho grande rispetto e ammirazione che ha dato tanto sotto ogni profilo. Ringrazio poi Massimo, il capitano, che mi ha portato qui, in campo ha trascinato tutti noi, e fuori dal campo si è dimostrato un amico. FORZA STELLA, sempre 💚💙⭐️”.

ANDREA AUFIERO, il bomber 🥅
“Il peccato più grande sará perdere la frequentazione nella quotidianità di persone rare …mi piace quasi definirle”diverse” in questo calcio dilettante …persone che non esigono i risultati con investimenti progetti particolari o quant’altro .. parliamo di persone che con la loro passione e la loro umanita hanno tirato fuori da ognuno di noi il massimo e questo lo sanno fare in pochi nel calcio di oggi … margio, pino e i dirigenti tutti che seppur ognuno con le sue caratteristiche hanno sempre e dovunque fatto parte, fondamentale, di questo gruppo… rimangono però ricordi fantastici di abbracci con amici dopo i successi che abbiamo avuto … sguardi che valevano più di parole nei momenti difficili…abbiamo saputo sempre far andare la nostra”Panda” come una Ferrari.. ora chissà cosa ci riserverà il futuro … … proprio come una “stella cometa” ci andiamo a spegnere sul piu bello.. ma lo spettacolo, che ci siamo portati dietro prima di questo evento,rimarrà indelebile e indimenticabile … Da domani per tutti noi inizieranno nuove sfide, speriamo ancora insieme, ma questa STELLA ci seguirà sempre 💚💙⭐️”.

ALESSIO CASU, il Dieci 🔟
“Vorrei ringraziare e salutare tutti, dal presidente Giorgio Margiotta, una grande persona prima di tutto , il nostro primo tifoso, grazie a lui abbiamo costruito qualcosa di unico in questo “mondo” , il nostro mister Pino Catania , a conti fatti l’unico in grado di gestire una squadra come la nostra , costruendo negli anni un grande gruppo , guidandoci fino alla vittoria di un campionato in un momento in cui nessuno puntava su di noi. Grazie a tutti i dirigenti che in questi anni ci hanno accompagnato e sostenuto ad ogni allenamento , ogni domenica , non facendoci mancare mai nulla. Grazie a tutti i miei compagni di questi anni ,al mio amico Andrea, tra i fondatori di questa squadra , a mio fratello, al nostro capitano. la lista sarebbe lunga da scrivere perché grazie alla Stella sono nate amicizie 💙💚 che per fortuna almeno quelle non cesseranno di esistere. GRAZIE a tutta la famiglia della Stella ⭐️”.

DANIELE BOSCO, il nostro Nesta 🏃🏻‍♂️
“’Sono arrivato dieci anni fa da ragazzino e vado via ora da uomo..10 anni in cui per me sono cambiate tante cose ma non i colori per i quali combattere ogni domenica. Si sono susseguiti tanti compagni di squadra, alcuni solo di passaggio alcuni invece diventati punti di riferimento di questa grande famiglia. Rimarrà il ricordo indelebile di mille battaglie combattute sempre con lo stesso spirito. Rivolgo ovviamente un GRAZIE enorme a tutte le persone ‘dietro le quinte’ ma che ci hanno messo sempre il cuore e sofferto anche più dei giocatori stessi: Margiotta, Collacchi, Crispoldi. Questo non è ovviamente un addio ma un arrivederci, proprio su quei campi che ci hanno visto protagonisti. FORZA STELLA SEMPRE 💚💙⭐️

LUCA FERRANDO, il leader silenzioso 🤫
“Sono giorni tristi perché è finita una splendida avventura iniziata per me oltre 10 anni fa con il sestri 2003 con Margiotta allenatore….ma prima o poi le cose belle finiscono e noi l’abbiamo fatto nel momento migliore dopo una fantastica promozione e una salvezza in una categoria che ci siamo meritati con sofferenza e lottando…volevo ringraziare in questa bellissima avventura soprattutto il ns pres Margiotta il nostro mister Pino e il gruppo dei “vecchi” in testa Andrea che ha fatto da dirigente giocatore e il cap D’Alo. È stato bello anche poter giocare gli ultimi anni con mio fratello. Cmq x alcuni speriamo sia solo un arrivederci magari in un altro contesto…. 💙💚⭐️»