Mettete lo champagne nel frigorifero (o la gazzosa, se siete astemi…) perché giovedì sera qualcuno avrà di che brindare! Calerà il sipario infatti sulla 5ª edizione del torneo “Mimosa”, perfettamente organizzato da Francesca Martini e dal Ca de Rissi San Gottardo, in collaborazione col comitato Liguria dell’Endas, che dallo scorso 28 maggio ha visto scendere in campo, al “Blandino” di San Gottardo, tante appassionate del calcio “in rosa”.

Dodici squadre iscritte, suddivise inizialmente in quattro gironi di qualificazione, dai quali sono emerse le quattro teste di serie direttamente qualificate ai quarti e le otto che invece hanno dato vita alle eliminatorie. Dopo quarti e semifinali, poi, eccoci a giovedì sera appunto, alle finali per il primo e il terzo posto. Si comincia alle 20.30 con la sfida fra Li Vuoi Quei Kiwy e CaDeSango per il gradino basso del podio e poi, a partire dalle 21.15 circa, il piatto forte della serata con la finalissima fra Zena F.C. e Polisportiva Cap.

Le prime sono arrivate all’atto finale del torneo qualificandosi come seconde del proprio girone, con 3 punti, alle spalle del Wanda Swanda. Costrette a giocarsi le eliminatorie, le ragazze dello Zena F.C. hanno avuto ragione delle Mamme Gnocche con un netto 6-1 e nei quarti hanno sudato le proverbiali sette camicie per superare ai rigori le ragazze del Mercoledì. In semifinale poi vittoria per 2-0 su Li Vuoi Quei Kiwi. Discorso diverso invece per la Polisportiva Cap che ha chiuso imbattuta il proprio girone, saltando quindi la fase delle eliminatorie e qualificandosi direttamente per i quarti, dove ha battuto per 8-1 le ragazze del Porticciolo. In semifinale, il 3-0 rifilato alle padrone di casa del CaDeSango, ha spalancato le porte per la finalissima di giovedì.

Al di là del cammino di ognuna e del risultato finale, comunque, un grande applauso a tutte le squadre che si sono date battaglia in questa 5ª edizione del “Mimosa”. Eccole, in rigoroso ordine alfabetico: CaDeSango, Li Vuoi Quei Kiwy, Mamme Gnocche, Marziane, Mercoledì, Polisportiva Cap, Porticciolo, San Sirette, San Siro, Seleccion, Wanda Swanda e Zena FC.  Appuntamento quindi al “Blandino”, in salita alla Chiesa di San Gottardo 3, per giovedì sera a partire dalle 20.30 con due finali assolutamente da non perdere, da gustarsi magari con un bel panino e una birra fresca nell’altra mano, grazie al servizio ristoro attivo durante tutto l’arco della serata.