Passate le festività, digeriti pandoro e panettone (che per qualche allenatore sono pur sempre una gran bella conquista!), il calcio dilettanti torna a far capolino, anche se con un turno a ranghi ridottissimi.

A tenere a battesimo il 2019 pallonaro saranno i piedini educati della Cdm Genova che, nella Serie A2 di Futsal, tornano a calcare il terreno di gioco per l’11ª giornata del girone di campionato, l’ultima del girone d’andata. I ragazzi di Michele Lombardo sono attesi alla prima, lunga trasferta in terra sarda per andare a rendere visita al Città di Sestu, squadra che attualmente naviga a quota 15 punti in classifica, esattamente al pari della Cdm. I sardi però hanno disputato una gara in meno, visto che nell’ultima del 2018 hanno saltato la trasferta in casa della capolista Petrarca Padova, rinviandola al 1° febbraio.

Domenica poi si torna a respirare aria di campionato anche in Serie D. Alle 14.30 infatti si gioca la 18esima di campionato e riparte la caccia alla “lepre” Lecco. Il Savona, dopo aver chiuso di slancio il 2018, proverà a riprendere esattamente da dove aveva lasciato (magari dimenticando in fretta l’ultimo pareggio subito in pieno recupero contro il Ligorna) e sfiderà il fanalino di coda Borgaro Nobis. La Sanremese, invece, ospita una Lavagnese a caccia di punti preziosi per non farsi risucchiare nelle zone basse della classifica, ma anche la squadra di Lupo non può più permettersi di sbagliare, se non vuole correre il rischio di veder sfumare anche il secondo posto.

Sfida dal sapore di playoff fra Ligorna e Bra, separate in classifica soltanto da un paio di punti. Sfida difficile anche per il Sestri Levante: i Corsari saranno di scena fra le mura amiche contro il Casale, squadra che non perde addirittura dalla 3ª di campionato, il 30 di settembre contro il Lecco. Da allora, ben 14 risultati utili di fila, con 7 vittorie nelle ultime 8 gare giocate. Potrebbe provare ad approfittarne la Fezzanese, che sfiderà in trasferta lo Stresa. I Verdi, con una vittoria e con qualche risultato favorevole, potrebbero fare un deciso balzo in avanti, sfruttando una classifica piuttosto corta. 

Fra le altre sfide della giornata, spicca senza dubbio quella fra Lecco e Inveruno, visto che i gialloblù sono reduci da un ottimo finale di 2018, con 4 vittorie nell’ultimo mese di campionato. Completano la giornata, Pro Dronero – Chieri, Arconatese – Borgosesia e Milano City – Folgore Caratese.

Ma la calza della Befana ha in serbo anche altre tre sfide per i tifosi in iperglicemia da dolci delle feste e in crisi d’astinenza da calcio. La Coppa Italia infatti regala una finale e due semifinali, rispettivamente in Eccellenza e in Promozione. Al “Gambino” di Arenzano, Finale e Rapallo si contenderanno la coccarda tricolore di Eccellenza (fischio d’inizio alle ore 15.00) e proveranno a scrivere il proprio nome sotto a quello del Valdivara 5 Terre, detentore della Coppa Italia regionale dopo aver battuto, lo scorso anno, la Rivarolese in una finale decisamente ad alta tensione.

Per la Coppa Italia di Promozione invece, sempre alle 15.00, scenderanno in campo Taggia e Sestrese al “Picasso” di Quiliano e Goliardica e Rivasamba al “Macera” di Rapallo. Da queste due semifinali, usciranno i due nomi che si sfideranno poi nella finalissima.

In tutte e tre le sfide di Coppa Italia, in caso di parità al termine dei 90′ regolamentari, verranno disputati due tempi supplementari da 15′ ciascuno e, in caso di ulteriore parità, il verdetto arriverà dai calcio di rigore.

Sempre in Promozione, c’è grande attesa anche per il recupero di campionato fra Burlando e Real Fieschi, valido per la 15ª giornata di Promo B. La gara, come tutti ormai sanno, fu rinviata lo scorso 23 dicembre su richiesta della formazione del presidente Canepa, dopo uno sportivissimo ok da parte del Real. Salvo novità dell’ultim’ora, la gara dovrebbe giocarsi domenica alle 14.30, anche se la situazione in cui versa la formazione gialloblù resta tutt’altro che semplice.