Nuovo mister, nuovo corso in casa Ceriale. L’arrivo di mister Enrico Sardo ha sicuramente portato una ventata di aria nuova per tutti, dentro e fuori dal campo, e le prime uscite di quest’estate di test amichevoli hanno aiutato ad amalgamare le tante novità.

«Per un allenatore che arriva in un gruppo nuovo per la prima volta –  ha detto mister Sardo – le amichevoli sono fatte soprattutto per levarsi dei dubbi o per mettere alla prova dei giocatori in situazioni differenti dal semplice allenamento. Vengono organizzate per fare degli “esperimenti” e provare delle soluzioni differenti rispetto anche a quelle utilizzate le stagioni scorse. Hanno dei risultati da non prendere troppo in considerazione. Può capitare di giocare con squadre di categorie superiori e vincere e, al contrario, perdere con squadre che militano in campionati inferiori. L’obiettivo principale è quello di testare i propri giocatori, dando spazio a tutti. I risultati possono trarre in inganno o portare a conclusioni affrettate».

«Sono molto soddisfatto dell’andamento complessivo – prosegue Sardo – Abbiamo capito che abbiamo un’ottima base di giovani che si va ad integrare molto bene con il gruppo solido di “senatori”. Purtroppo al momento abbiamo l’handicap di non riuscire a lavorare con la rosa al completo: per problemi lavorativi stagionali abbiamo sempre la mancanza di 4/5 elementi che nelle mie idee strategiche sono elementi molto importanti. Non vedo l’ora che sia il 1 Settembre per cominciare a lavorare a pieno regime, per concentrarci su determinati concetti e movimenti con tutta la squadra al completo: in queste settimane molti altri colleghi allenatori si troveranno nella mia stessa situazione. A prescindere da questo, sono assolutamente soddisfatto delle risposte che stanno dando i ragazzi e del lavoro particolare che stiamo svolgendo».

Adesso quindi non resta che attendere il primo impegno ufficiale, domenica con la Coppa Italia Promozione, che vedrà i biancoblù sfidare la Loanesi San Francesco proprio al “Merlo” di Ceriale.