Dopo le lamentele del DS del MOLASSANA FABRIZIO BARSACCHI, circa l’espulsione a ROMEI e al rigore prima concesso e poi non assegnato,  il gentilissimo addetto stampa dell’IMPERIA CLAUDIO MANDICA ci ha messo a disposizione le immagini che riproponiamo di seguito.
Dopo averle riviste il DS BARSACCHI dice:
“Sull’episodio dell’epulsione di ROMEI continuo a rimanere della mia idea poiché negli spogliatoi parlando con il direttore di gara alla mia domanda se ROMEI fosse stato espulso per un intervento falloso l’arbitro ha risposto che la sanzione era stata cominata a ROMEI per un insulto rivolto all’altro giocatore, cosa che peraltro non è avvenuta perchè è stato il giocatore dell’Imperia, che una volta rialzatosi, ha insultato ROMEI”

La domanda scivola inevitabile sul calcio di rigore assegnato e poi non concesso. BARSACCHI dice:
“Guarda come già ti ho detto stamattina io non discuto se il fallo è avvenuto dentro o fuori dalla’area (in effetti durante l’intervista BARSACCHI aveva sottolineato) ma trovo strano che prima mi si assegni la massima punizione e poi, dopo le proteste prolungate, l’arbitro decide di ascoltare la sua assistente, che tengo a precisare era in ritardo sull’azione perchè nasceva da una nostra repentina ripartenza. Io ritengo che l’assistente  non potesse vedere in maniera chiara l’episodio. Voglio essere malizioso, a parti invertite avrebbe cambiato la sua decisione?”

BARSACCHI poi aggiunge:
“Nulla da dire sull’IMPERIA, Che ha meritato di vincere per quello che ha espresso in campo e per i differenti valori dei protagonisti. Ci tengo a precisare che la loro accoglienza è stata da squadra professionistica: precisi sotto ogni aspetto compreso le immagini che ci hanno inviato e ritengo sia una squadra che debba fare altre categorie, ma le gare di calcio sono fatte di episodi e qualche volta non vince il più forte”