Il calcio ha il potere magico di unire, oltre ogni confine e oltre ogni barriera. Tante volte abbiamo sentito questa frase ma, mai come in questo caso, si tratta di una verità incontrovertibile. Stiamo parlando della prima edizione della “Insuperabili Cup” che sabato prossimo 21 aprile andrà in scena presso il campo di “Maglietto” di Campomorone a partire dalle 9.30, abbinata al 2° Trofeo “Città di Campomorone”. 

A fare gli onori di casa, oltre al Comune di Campomorone, sarà l’USD Campomorone. La manifestazione, organizzata dalla Onlus Insuperabili Reset Academy di Genova, ha come obiettivo quello di promuovere l’attività di scuola calcio dedicata a ragazzi con disabilità cognitive, relazionali, affettivo emotive, comportamentali, fisiche e motorie e vedrà la partecipazione dell’Academy di Torino e di quella di Genova, della Special Olympics San Marino e della Fuorigioco Mantova. Ma a scendere in campo per la nostra città ci sarà anche la formazione Insuperabili targata Genova Calcio, società che da ormai tre anni è al fianco di questo progetto.

Proprio oggi pomeriggio, infatti, al campo “Ferrando” di Cornigliano, si recupererà il terzo tempo rinviato durante l’ultimo derby della Lanterna a causa del maltempo, con una partita amichevole che prenderà il via alle ore 18.00 e alla quale parteciperanno anche alcuni giocatori di Genoa e Sampdoria. Insieme ai calciatori della prima squadra della società del presidente Marco Vacca, infatti, è prevista anche la presenza in campo di Emiliano Viviano, Gianluca Caprari, Mattia Perin, Andrea Bertolacci e Armando Izzo.

Due giornate quindi interamente dedicate ad un calcio che unisce, al calcio che ci piace, ogni volta di più.