“Ciao Gabriele benvenuto alla Genova Calcio.”

“Grazie, sono molto contento di essere in questo club, ringrazio la società per questa opportunità.”

“Hai un passo importante, sei cresciuto JUVENTUS facendo tutta la trafila, passando dalla primavera ed arrivando alla prima squadra, cosa lascia la vecchia signora ad un calciatore?”

“La JUVENTUS t’insegna tutto, in primis la disciplina, il senso di appartenenza ad un club che ha fatto la storia del calcio italiano. e soprattutto impari a vincere, fuori e dentro dal campo, vincere sempre, e questo è qualcosa che mi è rimasto dentro, 14 anni JUVENTUS non si dimenticano.”

“Sei stato convocato in tutte le nazionali giovanili.”

“Si è vero, ho avuto convocazioni nelle nazionali dall’under 15 all’ under 18. Vestire la maglia della nazionale per un ragazzo è sempre un sogno ed io ho avuto il piacere di realizzarlo.”

“Tu hai giocato con grandi campioni …”

“è vero ho avuto il piacere di giocare con grandi campioni, da BUFFON a DEL PIERO ed ancora oggi ho un ottimo rapporto con questi campioni, che in primis sono dei ragazzi. in modo particolare, ho maturato un ottimo rapporto con MARCHISIO, con cui ho anche diviso i banchi di scuola.”

“Dopo la JUVENTUS hai girovagato dalla SERIE C ala SERIE D passando per società prestigiose.”

“Si in SERIE C ho giocato nel CELANO OLIMPIA, poi in SERIE D ho avuto esperienze a CHIERI, CARPI, RENDE, dove sono stato benissimo. Poi ancora a CAIRO, IMPERIA, DRONERO, e ALBESE.”

“Ora sei alla GENOVA CALCIO quali sono le tue prime impressioni?”

“Ottime, veramente ottime. Ho trovato una società organizzata, una famiglia mi sono trovato da prima momento benissimo. Mi ha impressionato il mister con la sua positività e la sua voglia di fare ed i compagni sono un gruppo che ha voglia di fare bene. Una bella famiglia.”

“Cosa ti aspetti da questo campionato?”

“Ho voglia di fare bene, amo vincere anche se so che non sarà facile, sono a disposizione del mister e della squadra, ci sono alcuni giovani di grande qualità. Mi hanno colpito CHIRIACO e PICCRETTA, spero di aiutarli a crescere, come spero possa crescere tutta la squadra.”

“il tuo futuro dopo il calcio giocato?”

“Per me esiste solo giocare e quindi il momento di appendere gli scarpini al chiodo lo vedo ancora molto distante.”

“Grazie Gabriele, buon campionato e spero tu possa levarti le soddisfazioni che meriti.”