La prima sfida del 2019 coincide, in casa Cdm Genova, con la prima delle tre trasferte in Sardegna, nonché l’ultima giornata del girone d’andata. Un girone d’andata che, fin qui, a riservato sicuramente più soddisfazioni che delusioni, più luci che ombre, in questo campionato d’esordio assoluto in Serie A. La formazione di Michele Lombardo sarà ancora in emergenza di formazione, con Luan Costa ancora alle prese con l’infortunio, Simone Foti che dovrà scontare l’ultima giornata di squalifica e Leandrinho, appena rientrato dal Brasile, che non ha ancora recuperato del tutto. Per entrambi, la speranza è di poter tornare in campo fra sette giorni contro il Mantova.

Domani alle 16.00 quindi sfida al Città di Sestu, squadra che sta facendo bene, reduce dalla vittoria in Coppa Italia in casa del Milano che ha riacceso qualche speranza di passaggio del turno.

«Dobbiamo entrare in campo concentrati – avvisa Joao Paulo Mazzariol – Abbiamo avuto questa sosta per ricaricarci, per rilassare un po’ la mente e il corpo ma ora dobbiamo tornare più forti di prima. Io personalmente sono molto concentrato, così come tutto il gruppo e dobbiamo entrare in partita con questo atteggiamento. Le assenze ci sono, ma c’è anche il gruppo e sono assolutamente fiducioso nei miei compagni. Andiamo lì per giocare e per uscire dal campo con i 3 punti».

«Domani chiuderemo il girone d’andata – prosegue Mazzariol – e il bilancio è sicuramente positivo. Il nostro obiettivo è la salvezza però, alla fine, in alcune partite secondo me potevamo anche uscire con qualche punto in più. Dobbiamo valutare questo. Poi nel girone di ritorno dobbiamo riuscire ad entrare in campo subito più concentrati e sono sicuro che così facendo riusciremo a fare ancora più punti».