Eccoci tornati con la nostra ormai consueta rubrica del martedì: la “moviola” di Dilettantissimo. Andiamo allora ad analizzare gli episodi dubbi capitati sui campi sui quali erano presenti le nostre telecamere, partendo dalla Serie D e arrivando fino alla prima categoria.

Serie D
Savona – Casale 0-1. Due episodi che vedono come protagonista un nervoso Virdis: la prima gomitata potrebbe già costargli l’espulsione ma il direttore di gara grazia il giocatore che successivamente, evidentemente provocato, colpisce nuovamente un avversario. Questa volta l’arbitro non può fare altro che estrarre il cartellino rosso. Decisione corretta. Clicca qui per il video del match.

Eccellenza
Rivarolese – Vado 1-1. Contatto in area del Vado con Oliviero che viene toccato al suo ingresso in area di rigore. Il contatto è leggero ma il penalty ci poteva anche stare. Clicca qui per il video del match.

Cairese – Busalla 2-2. Ci sarebbe materiale per lezioni di regolamento di ogni tipo nel rocambolesco 2 a 2 di questa gara. Il primo episodio da moviola è il rigore concesso al Busalla su cui ci sono pochi dubbi: doppio passo dell’attaccante del Busalla, il difensore gialloblu interviene e colpisce l’avversario. Rigore netto, decisione corretta. Nel secondo episodio l’attaccante della Cairese entra in area di rigore in velocità e poi si lascia cadere, l’arbitro giustamente lascia proseguire. Ancora due rigori richiesti dalla Cairese: il primo su Alessi sembra esserci. Il bomber gialloblu finta il movimento, poi nasconde la palla e viene agganciato sul piede cadendo a terra. L’arbitro lascia correre ma il rigore ci stava. La richiesta successiva è su una spinta in area, quasi sul fondo del campo. Risulta essere troppo lieve per assegnare il rigore. Finita qui? Non è così. Due decisioni ancora di difficile lettura in quel di Cairo Montenotte: la società valbormidese si lamenta per un gol/non gol ed effettivamente dal fermo immagine in nostro possesso possiamo affermare che il pallone sia entrato ma attenzione perché il tutto parte da una posizione di fuorigioco. Infatti il pallone viene lanciato in area verso un attaccante gialloblu, già in posizione irregolare, che appoggia successivamente al compagno che andrà a concludere in porta per il già analizzato gol/non gol. In sostanza, l’azione andava fermata dall’assistente già sul primo lancio, per la posizione di fuorigioco. Sul proseguio dell’azione gol annullato alla Cairese per fuorigioco e qui la decisione pare corretta. Al 92′, infine, appare regolare il gol di Saviozzi per il pirotecnico 2 a 2 finale. Clicca qui per il video del match.

Promozione
Campomorone – Canaletto 1-0. L’unico episodio dubbio risulta essere il rigore assegnato al Canaletto. Il braccio è largo e impatta sul pallone. Anche se la distanza è ravvicinata, giusto assegnare il rigore. Clicca qui per il video del match.

Ospedaletti – Varazze 2-0. Primo episodio, dopo una manciata di minuti quando viene espulso il numero 3 ospite per aver atterrato Espinal ma, come vediamo dal video, l’espulsione risulta essere eccessiva. Espinal non ha nessuna chiara occasione di segnare una rete, trovandosi in posizione defilata. Decisione errata quindi da parte dell’arbitro. Poco dopo ancora Espinal viene toccato in area e cade. Il contatto è lieve e sembra giusta la scelta del direttore di gara di lasciar proseguire. Successivamente le due squadre tornano in parità numerica, 10 contro 10: Espinal, già ammonito, segna aiutandosi con la mano. Gol annullato e seconda ammonizione per comportamento anti sportivo. Decisione corretta dell’arbitro. Sul finale, il Varazze resta addirittura in 9 per il più classico dei falli di frustrazione. Anche qui decisione corretta. Clicca qui per il video del match.

Prima Categoria:
Torriglia – Praese 1-3. Buona direzione da parte di Barbieri di Genova: il primo rigore a favore della Praese è uno di quegli episodi “borderline” nei quali il difendente non guarda il pallone e punta invece l’avversario. Non può essere definito un semplice “spalla contro spalla” quindi la decisione del rigore è corretta. Altro rigore, questa volta a favore del Torriglia: qui c’è poco da discutere, l’attaccante è nel pieno controllo del pallone, viene colpito sul piede di appoggio e cade a terra: rigore netto. Clicca qui per il video del match.

San Cipriano – Sampierdarenese 0-2. Sul risultato di 0-1, contrasto in area con l’attaccante del SanCi che subisce una sorta di pestone che lo fa cadere a terra. L’arbitro, forse non avendo la miglior visuale possibile, lascia proseguire ma la scelta corretta sarebbe stata quella di assegnare il calcio di rigore. Clicca qui per il video del match.