Sono “bastate” due zampate di Maurizio Vargiu, classe 82 che non perde il vizio del gol, e la Riese ha espugnato il campo del Valle 2015 nel posticipo di oggi di Seconda E.

«Sono contento per la doppietta – dice Vargiu – ma soprattutto per la partita e per la squadra, che ha preso i tre punti dopo 3 gare casalinghe in cui avevamo ottenuto 3 pareggi ma in cui meritavamo sicuramente di più. Oggi una bella prestazione, che ci dà morale e spirito per il futuro. Speriamo di ripeterci anche nelle prossime partite per arrivare comunque al nostro obiettivo che è quello di stare in testa alla classifica o comunque nei primissimi posti».

Adesso tre gare in 6 giorni, con il recupero in settimana e poi sabato di nuovo in campo. «In questi sei giorni vedremo di che pasta siam fatti: se riusciremo a fare bottino pieno, ci potremo portare nelle zone alte alti della classifica che sono poi le zone che meritiamo, a mio avviso».

Una dedica particolare per questa doppietta? «Direi alla mia famiglia, a mia figlia e a mia moglie».