<script async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js"></script> <!-- Barra Home Classifiche Dinamico --> <ins class="adsbygoogle" style="display:block" data-ad-client="ca-pub-5157180716173565" data-ad-slot="6536486539" data-ad-format="auto"></ins> <script> (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); </script>

Era dai tempi del glorioso Pontedecimo di Stefano Fresia e della Bolzanetese (sempre con Fresia e prima Marco Pirovano in panchina) che la val Polcevera, la zona di Genova che sale da Certosa fino a Pontedecimo passando anche da Trasta, Campi e Teglia, non aveva una squadra in Eccellenza. Lacuna colmata ieri pomeriggio con la straordinaria impresa della Rivarolese che ha battuto gli spezzini dell’Ortonovo ed è andata per la prima volta nella storia nella massima espressione del calcio ligure. Una Rivarolese che, però, in passato giocò anche in serie D, C e addirittura serie B tra le due guerre. Avanti “avvoltoi”!

<script async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js"></script> <!-- Barra Home Classifiche Dinamico --> <ins class="adsbygoogle" style="display:block" data-ad-client="ca-pub-5157180716173565" data-ad-slot="6536486539" data-ad-format="auto"></ins> <script> (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); </script>