Una stagione magica per l’Albissola che, battendo per 2-0 la Vis Pesaro oggi al “Faraggiana”, si conquista il diritto di prendere parte alla Final Four per l’assegnazione dello scudetto di Serie D. Un traguardo prestigioso per la formazione ceramista, che ha già messo in carniere la promozione in Lega Pro per il prossimo anno. E chissà che adesso a Fabio Fossati e i suoi ragazzi non venga la voglia di provare davvero ad appuntarsi sulla maglia lo stemma tricolore…

Serviva vincere segnando almeno due gol (potendo al limite anche subirne uno) e così è stato. Dopo un primo tempo ricco di emozioni ma povero di gol, chiuso sullo 0-0, l’Albissola è stata brava a rompere subito gli indugi, passando in vantaggio al primo affondo della ripresa con Cargiolli. Al 74′ ci pensa ancora lui a mandare i ceramisti in Final Four, sfruttando un’invenzione geniale del neo entrato Carballo, che lo serve perfettamente innescando il diagonale che vale il 2-0.

La Vis Pesaro, che nel primo tempo aveva colpito anche due legni, nella ripresa non trova più le stesse geometrie per rendersi pericolosa e così, dopo 5′ di recupero nei quali l’Albissola avrebbe anche potuto concedersi il lusso di subire un gol senza pagare dazio, arriva il triplice fischio che fa esplodere di gioia il “Faraggiana”.

Albissola quindi alla Final Four, che si disputerà a Firenze con le due semifinali in programma il 31 maggio e la finalissima il 2 giugno. Per inseguire un sogno che, oggi, ad Albissola si può anche cominciare a pronunciare.