La crisi del calcio dilettantistico non consce proprio fine. E’ di pochi minuti fa la brutta, bruttissima notizia che anche la Stella Sestrese non si iscriverà al prossimo campionato, cessando di fatto la propria attività. E così ecco un’altra squadra che sparisce dai radar, insieme alle già tante, troppe, che hanno dovuto ricorrere a fusioni con altre realtà per poter dare quanto meo una parvenza di continuità al lavoro svolto fino ad oggi.

«Una decisione dolorosa, sofferta, ma inevitabile – scrivono quelli della Stella Sestrese attraverso il proprio profilo Facebook ufficiale – Arrivata al momento giusto in cui il ciclo sportivo e dirigenziale era arrivato al top dopo una promozione strameritata con numeri record e una grande salvezza con lo stesso gruppo nonostante difficoltà anagrafiche e numeriche. Un ciclo sportivo che inevitabilmente era anche arrivato al termine, per evidenti ragioni anagrafiche, di impegni lavorativi, di mancanza di risorse. Una scelta condivisa da tutte le sue componenti, dirigenti, tecnici, giocatori, tutti consapevoli di aver raggiunto i massimi risultati sportivi e di crescita, consapevoli che l’unico modo per poter andare avanti sarebbe stato quello di cancellare ogni bel ricordo rinunciando allo spirito e principi di condivisione e partecipazione totale come una vera e grande famiglia che hanno contraddistinto il Sestri 2003 prima e la Stella Sestrese poi».

Una decisione questa che, seppur comprensibile, lascia tanto amaro in bocca a tutti gli attori che vivono, lavorano e si divertono in questo mondo sportivo.

«Il presidente Giorgio Margiotta e tutte le componenti storiche di questa società – si legge ancora nel comunicato – vogliono ringraziare tutte le figure, uomini veri, che in questi anni hanno saputo divertirsi, crescere, e condividere emozioni uniche. Dai dirigenti storici sempre presenti in ogni stagione dal 2003, al mister delle ultime sette stagioni, ai preparatori, e soprattutto ai ragazzi, un gruppo unico, unito, praticamente sempre lo stesso da anni, che anche in questo momento di addio non facile aveva deciso di attendere fino all’ultimo questa decisione e ha saputo reagire con maturità comprendendo ogni inevitabile scelta».

E allora vogliamo essere noi di Dilettantissimo a ringraziare la Stella Sestrese e tutte le persone che hanno lavorato in questi anni per portare avanti questo progetto, per le emozioni che ci hanno saputo regalare e per l’esempio che spesso hanno saputo offrire. Sarà bello rivedervi su altri campi e con altre maglie, ma non sarà la stessa cosa.