Il LEGINO, squadra che da diverse stagioni milita nel campionato di Promozione ben figurando in categoria, queste estate ha avvicenda Mister FABIO TOBIA, che è passato a dirigere il Settore giovanile e attualmente sta partecipando al corso di allenatore UEFA A, con panchina Davide Girgenti. Il mister dice: 

“arrivare al LEGINO dopo la gestione di Fabio Tobia che ha dato stabilità in Promozione poteva essere difficile e in effetti non è stato facile, ma vedo che i ragazzi vengono al campo e si divertono quindi diventa tutto più semplice.  Rispetto allo scorso campionato, dove giocare in casa era una fattore importante, quest’anno abbiamo qualche difficoltà tra le mura amiche (3 punti in 3 partite) mentre fuori abbiamo un ottimo rullino di marcia (10 punti in 4 partite) devo ancora capire come mai. Siamo una squadra molto giovane e, a parte una partita storta, abbiamo creato molto in ogni gara, ma pecchiamo di inesperienza e spesso raccogliamo meno di quello che meritiamo.

Domenica sarà difficile sfatare il tabù casalingo contro l’ARENZANO?
“Si domenica non sarà semplice affrontare l’ARENZANO che in panchina ha MAURIZIO PODESTÀ un  Maestro oltre che grande amico, sarà un onore confrontarsi con lui e con la sua squadra che ritengo sia una delle più attrezzate in questa categoria, noi giochiamo senza grande pressioni e questo potrebbe essere un fattore positivo per i miei ragazzi.”

Il Legino vola le prossime gare saranno ARENZANO in casa e BRAGNO in trasferta due banchi di prova per capire la dimensione di questa squadra orfana di Fabio Tobia, ma con un Davide Girgenti in più sul ponte di comando.