In una serata praticamente perfetta per giocare a beach soccer e con una Valle Scrivia Beach Arena che si andava progressivamente riempiendo, è andata ieri sera in archivio anche la quarta giornata della fase eliminatoria della Liguria Beach Soccer Cup e, per qualcuno, è già tempo di fare i conti ed iniziare a “gufare/sperare” in chiave qualificazione. Ma vediamo nel dettaglio cos’è successo.

LOV-FOTTENHAM 9-7: IL RACCONTO DEL MATCH. Si parte con la sfida fra Lov e Fottenham, valida per il girone B. Dopo le due sconfitte iniziali, a bomber Prestia e compagni serve assolutamente una vittoria per continuare a nutrire una speranza ma la partenza non è delle migliori. Ad andare in vantaggio infatti è il Fottenham con una splendida voleé di destro di Cicerone. Lo svantaggio dura appena pochi secondi perché è proprio Prestia a siglare l’immediato pareggio. Bertero si traveste poi da bomber e, con un sinistro secco dalla lunga distanza, mette la freccia per il Lov: è 2-1. Punteggio ribaltato e gara che dispensa scintille fin dalle prime fasi.

Il Fottenham però non demorde e trova il nuovo pareggio, rischiando poi qualcosa con la traversa colpita da uno scatenato Bertero su assist di Prestia. Lo stesso bomberone realizza il nuovo vantaggio per il Lov, che si porta così sul 3-2. Ancora Prestia protagonista a 5′ dall’intervallo ma il portiere Roncati sfodera un vero miracolo e salva la propria porta, imitato poco dopo dal suo dirimpettaio Davide Alesso. Si resta sul 3-2 Lov ma solo per poco, perché a riequilibrare la contesa ci pensa Bagnasco, che firma il 3-3. Il Fottenham vuol vender cara la pelle.

Ancora una volta, però, la gioia dura un attimo perché Bertero, sulla battuta da centrocampo, indovina la parabola vincente e insacca il 4-3. Remorino allunga ancora per il Lov, portando i suoi sul 5-3. Il Fottenham è anche sfortunato perché il gran tiro di Cicerone a 3′ dall’intervallo si stampa sull’incrocio dei pali e poco dopo arriva anche il 6-3 che rischia di chiudere anzitempo i conti. Lo segna Aiello, su assist di testa di un fin qui superlativo Fabri Bertero.

Nella ripresa, il Fottenham rischia di affondare ma c’è il palo a salvare tutto sulla botta di Aiello. Scampato il pericolo, al 3′ De Benedetti prova a riportare sotto i suoi, segnano il 6-4 e poi ci pensa Velastegui dal dischetto: doppio miracolo del portiere del Lov Alesso ma l’arbitro rende tutto vano rilevando un fallo in area con conseguente rigore per il Fottenham. A 12′ dalla fine, è 6-5, la gara è ancora tutta da giocare. Il Lov però non si fa spaventare dal ritorno degli avversari e allunga di nuovo, riportandosi sul +3. Il secondo rigore di giornata permette al Fottenham di sperare nell’assalto finale, con Cicerone che non sbaglia fissando il momentaneo 8-6 a 4′ dalla fine.

Prestia però prova a mettere sotto chiave la vittoria e a un minuto dal termine firma il 9-6 sfruttando al meglio un assist da rimessa laterale, prima che il solito Cicerone provi ad addolcire la pillola per il Fottenham segnando il gol del definitivo 9-7.

GENOVALEX – TECNOCASA 7-8: IL RACCONTO DEL MATCH. Lo scivolone ai rigori dell’esordio contro il Fottenham sembra solo un brutto ricordo per la GenovaLex che, stasera, punta a fare il colpaccio contro la squadra dei fratelli Raso per chiudere in bellezza il proprio cammino in queste eliminatorie. La partenza è di quelle giuste, con il sinistro secco di Righetti che porta in vantaggio la Lex. Marco Raso però ristabilisce quasi subito la parità ma, subito dopo, il palo di Sciutti è il preludio al nuovo vantaggio degli avvocati, ancora con Righetti: siamo sul 2-1. La Lex insiste e, con Cammaroto, chiama il portiere avversario Perelli ad un vero miracolo per mettere in angolo il pallone del possibile 3-1. Il tris però è solo rimandato perché lo stesso Cammaroto ci riprova dalla lunghissima distanza, la palla ha un rimbalzo strano sulla sabbia e beffa un incolpevole Perelli, per il 3-1 Lex.

Suona allora la carica Andrea Raso: il suo destro è potente e preciso ma Rivera ci mette la manona e disinnesca. A meno di un giro di lancette dall’intervallo, la Lex cala il poker con Morandi ma il finale di tempo è tutto di marca Tecnocasa. Prima Andrea Raso riporta in scia i suoi con una sassata sotto l’incrocio, poi è il fratello Marco a trovare il tap-in sottomisura che manda al riposo le due squadre sul punteggio di 4-3 in favore della Lex.

Nella ripresa, la partita resta equilibratissima e le due squadre danno vita ad un inseguimento appassionante fino al 6-6. Fassone a questo punto mette la freccia e porta la Tecnocasa sul 7-6, prima che Rosati provi a dare lo strappo decisivo con la rete  dell’8-6. L’ultimo acuto è della Lex, però, che con Edo Grosso fa 8-7. L’assalto finale però non basta e i tre punti finiscono nelle tasche degli agenti immobiliari.

CROCEFIESCHI – CASELLESE 6-4: IL RACCONTO DEL MATCH. Ed eccoci all’ultima sfida della serata, quella fra Crocefieschi e Casellese, che danno vita a un derby della Valle Scrivia combattuto e spettacolare. I bianconeri di Casella partono forte e, prima con Marradi e poi con il diagonale di Sassu, si portano sul 2-0. Il Crocefieschi deve rispondere subito se non vuole perdere le redini della sfida e lo fa con Angius, in contropiede: siamo sul 2-1. Il 3-1 della Casellese arriva poco dopo, con la deviazione di Occhipinti da posizione molto defilata. La palla balla per qualche attimo interminabile sulla linea di porta e poi si insacca beffarda. Caviglione però non ci sta e con una vera staffilata sotto l’incrocio mette a referto il 3-2, riaprendo subito la contesa. E’ però Angius a mandare i suoi negli spogliatoi felici e contenti: altro missile sotto la traversa e punteggio che torna in equilibrio. Al riposo di metà gara è 3-3.

Nella ripresa, il Crocefieschi prova lo sprint immediato e Firpo piazza il primo vantaggio della gara per i suoi. Ancora Angius, con una conclusione di prepotenza, per il 5-3 del Croce ma la Casellese, poco dopo, riapre i giochi con il rigore trasformato da Occhipinti. A scrivere la parola fine sul match ci pensa però Caviglione, che a 3′ dal triplice fischio mette in rete il definitivo 6-4.

LA SITUAZIONE DOPO 4 GIORNATE. Nel girone A, con la vittoria di ieri nel derby della Valle, il Crocefieschi riaccende e non di poco le proprie speranze di qualificazione ai quarti (che si svolgeranno giovedì sera a partire dalle 20). La classifica attualmente vede in testa l’Equipe Romagna, a punteggio pieno dopo 2 gare. Memoli, Sighieri e compagni hanno già in tasca il pass per la seconda fase ma stasera alle 21 dovranno difendere il loro primo posto dall’assalto della GenovaRent, seconda a 3 punti ma con una sola gara disputata. Per la finalista dell’edizione 2015, infatti, nell’ultima giornata ci sarà la sfida proprio contro il Crocefieschi, rinviata la scorsa settimana per il maltempo. Ormai tagliata fuori la Casellese.

Nel girone B, invece, hanno chiuso il loro cammino nei gironi sia GenovaLex che Lov, con una vittoria e due sconfitte a testa, 3 punti all’attivo ma una differenza reti che premia gli avvocati (+2 contro -2). La capolista Tecnocasa e il fanalino di cosa Fottenham si sfideranno mercoledì alle 20. Per gli agenti immobiliari, già qualificati come primi, ci sarà solo da difendere l’onore, mentre un’eventuale vittoria lancerebbe il Fottenham direttamente nei quarti, come seconda del proprio girone, relegando a questo punto la Lex al terzo posto, a fare i conti con le terze classificate degli altri gironi.

Dove invece la situazione è ancora tutta in divenire è il girone C. Il rinvio di mercoledì ha avuto pesanti ripercussioni sulle gare di questo gruppo, che comunque già stasera potrebbe chiarire parecchie cosette. La classifica vede in testa un terzetto formato da SanCi, Avegno e Riposa, tutte appaiate a 3 punti ma con differenza reti rispettivamente di +6, +1 e 0. Ancora fermi al palo quelli del Pes United, dopo la confitta all’esordio contro il SanCi per 9-3. Una sola gara gocata per SanCi e Avegno, due per Riposa e Pes. Stasera alle 20 apriranno la giornata di gara proprio Avegno e Pes, con questi ultimi che devono centrare una vittoria per continuare a sperare in qualcosa di più, portando a casa (possibilmente) anche una caterva di gol per risollevare un -7 in differenza reti che sembra quasi una condanna. Alle 22 poi sarà la volta di SanCi e Riposa, con quelli dell’Avegno spettatori interessatissimi. Domani, poi, saranno proprio Avegno e SanCi a chiudere il sipario sulla fase a gironi della 5ª Liguria Beach Soccer Cup e allora… non si potrà più sbagliare un colpo!

IL PROGRAMMA DI OGGI E DOMANI. Alle ore 20 scenderanno in campo Avegno e Pes (girone C). Alle 21 sarà la volta di GenovaRent ed Equipe Romagna (girone B) e, per concludere, ecco SanCi-Riposa (girone C) alle ore 22. Domani, poi, serata di chiusura della fase a gironi: alle 20 Tecnocasa-Fottanham (girone B), alle 21 Crocefieschi-GenovaRent (girone A) e alle 22 Avegno-SanCi (girone C).

Si qualificano ai quarti le prime due di ogni gironi e le due migliori terze dell’intero tabellone. Per il sorteggio, che avverrà domani al termine dell’ultima sfida tra Avegno e Sanci, le prime classificate di ogni girone e la miglior seconda saranno teste di serie e le squadre provenienti dallo stesso girone non potranno scontrarsi fra loro nei quarti.